Varese

Comunicare cultura, la sfida dell’assessore Longhini

L'assessore Simone Longhini

L’assessore alla Cultura del Comune di Varese, Simone Longhini, è un giornalista che, per la testata tv Rete 55, diretta dal bravo Matteo Inzaghi, si è molte volte occupato di iniziative culturali a Varese. E’, dunque, un “addetto ai lavori”, non uno sprovveduto. Sulle sue spalle è caduto un grosso peso, fatto di cose mal fatte, non fatte o ben fatte ma discontinue. Giustamente ha subito capito che uno dei problemi aperti da affrontare è come comunicare le cose che si fanno. Forse tante, ma poco coordinate.

Ecco allora che ora Longhini sta portando avanti un ampio progetto che è stato presentato alla Fondazione Cariplo, che ha come obiettivo quello di riorganizzare la comunicazione sul fronte degli eventi culturali. Un’ottima idea, anche se appare una sfida non semplice. Tra le iniziative quella di rivedere il sito Internet “Varese Cultura”, dal taglio istituzionale, che a molti appare poco dinamico e poco originale. Saranno riviste le newsletter legate al sito. Ma l’iniziativa più interessante ed innovativa, sarà senza dubbio la nuova pagina Facebook che informerà in maniera capillare e continua sulle iniziative che vedono coinvolto il Comune di Varese. Infine, un programma delle iniziative culturali sarà allegato al periodico Varese Oggi.

A questo progetto di comunicazione si affianca anche l’iniziativa di una Family Card, che nel caso venga vinto il bando Cariplo sarà distribuita in tutte le famiglie di Varese: darà la possibilità di avere sconti alle mostre, ai concerti, alle iniziative del Comune.  

“Il nostro obiettivo - spiega Longhini – è quello di comunicare e informare un pubblico di varesini il più vasto possibile. Ecco perchè scegliamo sia la strada di Facebook, che ci consente di arrivare ad una platea di ragazzi più giovani, sia la strada del cartaceo, che può essere letto un po’ da tutti, anche dai cittadini più anziani”.

20 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi