Varese

Palazzina ex Apt elegante e costosa. Ne valeva la pena?

Il momento del taglio del nastro con Maroni

Sorride, ma è lapidario, il ministro dell’Interno, Roberto Maroni. Allontana da sè il microfono della Rai (“No, la Rai no”, dice a Carabelli che coordina la cerimonia). E poi dice: “Bene, sarà l’ultima cosa che farete prima che vengano abolite le Province”. Il ministro leghista si riferisce alla ristrutturazione della palazzina ex Apt, che da questa mattina è diventata elegante sede dell’assessorato all’Agricoltura e dell’Agenzia del turismo provinciale. Un’operazione in grande, dato che è costata più di un milione di euro, una bella cifra considerati i tagli e i necessari risparmi di questi tempi. 

Non c’è dubbio che l’avere sottratto la palazzina ad oblio e degrado è stata una buona iniziativa. Tuttavia forse si è esagerato: atrio luminoso e ampio, dettagli di ottima fattura e punti luminosi tornati come erano in passato, con un’operazione da veri intenditori. La sala in cui si è svolta la cerimonia di questa mattina, grande e raffinata con il caminetto recuperato, i lampadari “vintage”. Sontuosa la scalinata interna che porta dall’atrio al salone. Tutto appare, a nostro parere, quasi sfarzoso, in maniera eccessiva. Tra l’altro, il tutto parte da una palazzina che appare, come edificio, piuttosto modesta, e che forse non valeva la pena recuperare con lavori di questo genere.

Come ha sottolineato il presidente della Provincia, Dario Galli, “si è mantenuta la parte architettonica, e si è rifatta completamente da un punto di vista energetico. In altre parole non c’è caldaia a gas, e così, invece che spendere 50 mila euro l’anno, ne spenderemo solo 6000″.  Insomma, uno stabile ad impatto zero da un punto di vista ambientale, e questo certamente è un fatto positivo. Da parte del ministro Maroni, che con i giornalisti ha rifiutato drasticamente qualsiasi commento sull’imbarazzante ritorno della secessione a Venezia, un elogio della collaborazione tra istituzioni a Varese. “E’ il modo migliore per gestire il territorio, un modo che porta a migliorare i servizi, diminuire i costi e rendere più stretti i tempi”.

19 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Palazzina ex Apt elegante e costosa. Ne valeva la pena?

  1. ester il 19 settembre 2011, ore 22:55

    No,non ne valeva la pena,il costo é troppo elevato,anche se, ho sentito,all’interno della struttura ci sono uffici per l’agricoltura e altro.Chi controlla queste ingentissime spese?

  2. abramo il 20 settembre 2011, ore 10:23

    come dice il ministro: “Bene, sarà l’ultima cosa che farete prima che vengano abolite le Province”.
    quindi le ingentissime spese non son da controllare…

  3. Cristina Trivulzio di Belgiojoso il 20 settembre 2011, ore 20:31

    Una reggia, col re, la regina il gran cerimoniere romano e i paggi.
    Lì davanti vennero fucilati tre ragazzi partigiani che morirono perchè questi qui fossero liberi, come infatti ancora lo sono. Guardateli bene.

Rispondi