Varese

Alfieri (Pd): la Lega pensa solo alle poltrone romane

Alessandro Alfieri

Per la prima volta nello storia oggi scioperano i sindaci di tutti i comuni italiani: un’iniziativa forte e simbolica per far conoscere alla cittadinanza le possibili conseguenze delle scelte adottate con l’ultima manovra finanziaria dal Governo. Spicca l’assenza di Attilio Fontana, sindaco di Varese e presidente dell’Anci Lombardia, il quale, nonostante sia uno dei promotori della protesta, ha deciso di non parteciparvi per logiche di partito.

“Dal punto di vista umano sono dispiaciuto per la decisione di Fontana – dichiara il vicesegretario e consigliere regionale del PD Alessandro Alfieri -, ma dal punto di vista politico il suo gesto e l’ordine di Bossi sanciscono, semmai ve ne fosse bisogno, il fallimento della Lega Nord nel suo tentativo di porsi a difesa delle autonomie locali.”

I Comuni, negli ultimi vent’anni in cui la spesa pubblica è aumentata vertiginosamente, sono l’unico comparto che ha tenuto sotto controllo la spesa corrente: non producono, infatti, più deficit ma al contrario dal 2011 si trovano in avanzo cedendo 2,5 miliardi l’anno, in termini di patto di stabilità, per migliorare i conti statali. Nonostante ciò agli enti locali sono stati tagliati lo scorso anno 5 miliardi di euro a cui si aggiungono i 6 miliardi di quest’anno. “I tagli ed il patto di stabilità – spiega Alfieri – bloccano di fatto ogni possibilità di migliorare le comunità, strangolano le imprese e obbligano a scegliere fra aumento della pressione fiscale e riduzione dei servizi. Tutto questo porterà ad una ulteriore contrazione della crescita e renderà ancora più poveri i cittadini, le famiglie e le imprese.”

“Fino a poco tempo fa – conclude – il federalismo era il fine che giustificava l’alleanza con il governo Berlusconi. Ora squarciato, il velo dell’ipocrisia, alla Lega non resta che rimanere attaccata alle poltrone romane, facendo pagare un caro prezzo all’autonomia di comuni e regioni.”

15 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi