Regione

Il Pd attacca: Pdl e Lega spieghino i tagli ai pendolari

Pd all’attacco dopo l’annuncio dei tagli draconiani da parte di Trenord in Lombardia. “Invitiamo i parlamentari lombardi di PDL e Lega, che hanno detto sì a questa manovra – dichiara il consigliere Pd al Pirellone, Stefano Tosi - a un pubblico dibattito nelle stazioni ferroviarie, ovviamente all’ora di punta. Potranno così spiegare per quale motivo per salvare le casse dello Stato si debba arrivare a tagliare un treno su due, peraltro dopo aver tagliato già le risorse al punto da favorire un aumento del costo di biglietti e abbonamenti di quasi un quarto in sei mesi”.

Una dichiarazione forte, quella del consigliere regionale del PD, che viene fatta nel giorno dell’approvazione della manovra correttiva dei conti pubblici, che taglia le risorse per il trasporto pubblico di 1,2 miliardi di euro, dopo averle già contratte significativamente per l’anno in corso.

“I deputati e i senatori di Lega e Pdl dovranno spiegare perché i pendolari, già colpiti dalla crisi, dovranno subire altre vessazioni per il fallimento dell’azione del Governo”, conclude il consigliere.

14 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi