Laveno

Mipam, bilancio senza cifre e polemiche con la stampa

Singolare il bilancio del Mipam che è stato affidato dagli organizzatori ad un comunicato stampa. Si legge: “MIPAM Mostra dei Prodotti e degli Animali della Montagna, nata nel 1995 a Luino per volontà delle quattro Comunità Montane della Provincia di Varese al fine di riavvicinare la gente alle antiche tradizioni rurali e ridare vitalità e sviluppo al settore agricolo, ha saputo rinnovarsi e migliorare ogni anno”.

Continua il comunicato stampa conclusivo: “L’edizione del 2011 ha dato ancora una volta garanzie e certezze circa il valore di questa mostra, che ha visto la conferma del sostegno da parte degli Enti storici, Regione Lombardia e Provincia di Varese in testa, delle Associazioni di settore, delle due Comunità Montane della Provincia di Varese, Valli del Verbano e Piambello, delle società operanti nel settore, GAL Valli del Luinese e GAL dei Laghi e della Montagna, e di tutti gli operatori del settore agro-forestale-zootecnico”.

Curioso che in un bilancio della manifestazione si dica “tralasciando il rito delle cifre”, ma proprio così si legge nel comunicato conclusivo: “Tralasciando il rito delle cifre che si possono sintetizzare nelle oltre 60 bancarelle di produttori presenti e negli oltre 25000 spettatori che si stima abbiano visitato la fiera nei tre giorni, motivo di grande soddisfazione naturalmente, sono da sottolineare i tanti appuntamenti e iniziative realizzate durante la tre giorni fieristica: dal convegno sulla Formaggella DOP al concorso gastronomico “La capra a tavola”, dai concorsi di razza caprina, bovina ed equina alla degustazione dei prodotti tipici locali, dall’esposizione delle diverse razze animali all’ottimo servizio di ristorazione”.

“Soddisfatti naturalmente – continua il comnunicato conclusivo - i rappresentanti dei due Enti montani della Provincia di Varese, Marco Magrini, Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, e Maria Sole De Medio, Presidente della Comunità Montana del Piambello. “MIPAM è ormai un marchio sinonimo di qualità, di tipicità e di identificazione delle risorse agro-zootecniche del territorio – afferma compiaciuto Marco Magrini – ed il fatto che l’edizione del 2011 abbia puntato sui prodotti locali, Formaggella del Luinese e miele varesino su tutti, sta a significare che questo territorio ha ancora molto da offrire per quanto riguarda lo sviluppo dell’economia montana”.

Sconcertante, poi, che nel comunicato venga citato l’articolo di un quotidiano, per polemizzare con il giornalista estensore dell’articolo senza alcun fair-play. Dice Magrini nel comunicato:  ”Ringrazio vivamente tutti gli Enti ed associazioni che ci hanno aiutato e supportato per l’organizzazione delle iniziative e degli appuntamenti nell’ambito di MIPAM. Mi sento infine di dover precisare che la percezione di chi ha vissuto la MIPAM è stata quella di un’affluenza di pubblico numerosa e ben superiore alle aspettative, diversamente da quanto riportato da Claudio Perozzo su La Prealpina del 29/8 che probabilmente si trovava in un luogo di osservazione inadatto”.

2 settembre 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi