Varese

Programma modesto e molto caro. Ecco “Varese Cinema”

Ripetitiva la scelta degli ospiti: qui Boldi e Pozzetto

E’ stato completato in questi giorni il calendario di Varese Cinema 2011, la kermesse giunta alla seconda edizione, che si svolgerà sabato 3 settembre e sarà organizzata da Work in progress in collaborazione del Comune di Varese. Una manifestazione che ha visto il Comune di Varese sborsare una bella somma (50 mila euro scritti nella delibera della giunta), che in un periodo di crisi come questo non sono noccioline. Il tutto per un programma assai  modesto, con scelte ripetive quanto agli ospiti già presenti alla prima edizione e con una discutibile scelta per il concerto di chiusura caduta alla fine su Ron (mentre inizialmente si era parlato anche di Ivano Fossati). Di sponsor, inoltre, se ne vedono davvero pochini. Da parte sua, l’assessore al Marketing territoriale, il leghista Sergio Ghiringhelli, dichiara: “Grazie alle tante iniziative ed alla collaborazione delle associazioni dei commercianti, i varesini avranno la possibilità di godersi una serata unica: vedersi un film sotto le stelle, ascoltare della buona musica , fare shopping e incontrare personaggi del cinema e della tv dal vivo. E’ anche molto interessante il dibattito organizzato venerdì, con i principali interlocutori del cinema sul nostro territorio e nella vicina Svizzera: chissà se non possa nascere una proficua collaborazione per il futuro”.

Dunque sabato 3 settembre si celebra a Varese la Notte bianca del cinema. Cuore pulsante della kermesse il talk show con gli interpreti del cinema varesino. Come per lo scorso anno in piazza Podestà, alle ore 18, con la conduzione di una delle forme di punta del quotidiano “La Prealpina”, Diego Pisati, affiancato dalla giovane conduttrice radiofonica Olga Comerio, con ospiti del mondo cinematografico varesino. Un’edizione che vede la  presenza di molti artisti varesini sul palco, e con loro le novità di quest’ultimo anno del loro lavoro. Confermati coloro che possiamo eleggere ormai  “padri”di Varescinema, ovvero Massimo Boldi e Renato Pozzetto. Massimo Boldi per l’occasione ha scelto di regalare alla città, oltre alla sua presenza per il secondo anno nonostante gli impegni che lo tengono in questi giorni a Venezia per il Festival del Cinema, anche la possibilità di vedere un backstage del suo nuovo film in uscita a natale, che sarà possibile vedere in delle speciali postazioni,  dal titolo “Matrimonio a Parigi”  Un regalo davvero eccezionale per la città, che dimostra l’affetto di Massimo per la propria terra.

Ai grandi protagonisti varesini del cinema italiano si è scelto di affiancare anche alcuni giovani ed esordienti talenti come gli attori Andrea Miglio Risi e Clarissa Filippini, quest’ultima appena reduce dal  Festival di Locarno, dove ha presentato un suo cortometraggio dal titolo “Una Notte”L’incontro sarà anche l’occasione per raccontare le esperienze professionali nate dalla scorsa edizione di Varesecinema, e cosi sarà presente Mauro Campiotti che presenterà in anteprima a Varese il suo nuovo lavoro “Il Cantico di Maddalena”, che vede tra i produttori l’attore statunitense Mel Gibson,  con interprete l’attrice varesina Elisabetta Pellini, anche lei presente al talk show. In questa occasione sarà possibile vedere un breve trailer del film.

Tra le altre novità che saranno presentate ci sarà la fiction, di prossima realizzazione, sul patron varesino della pallacanestro dal titolo “Mr Ignis”, incentrata sulla vita di  Giovanni Borghi. Un progetto importante che verrà illustrato dal regista Renzo Martinelli e da uno degli ispiratori di questa sceneggiatura il giornalista e scrittore Gianni Spartà. E’ prevista anche la  presenza del Consigliere di Amministrazione RAI, il deputato leghista Giovanna Bianchi Clerici, che ha particolarmente sostenuto la realizzazione di questa fiction varesina.

Spazio verrà dato anche a chi è dietro le “quinte” delle produzioni cinematografiche, volendo cosi mettere in rilievo anche parti del lavoro artistico a volte poco note al grande pubblico. Sarà sul palco di Diego Pisati la montatrice Paola Freddi, una delle migliori firme del montaggio italiano e già scelta da Ermanno Olmi, che ci svelerà i segreti e le particolarità del suo lavoro. A svelare, invece, i segreti di chi il cinema lo fa con la “penna” ci sarà  Luisa Cotta Ramosino, una delle migliori sceneggiatrici italiane che firmato alcune tra le più importanti fiction, come ad esempio Distretto di Polizia, oltre ad essere Docente presso l’Università Cattolica di Milano.

A rendere più frizzante questo nuovo incontro con il cinema varesino c’è  anche un “intruso”, ormai adottato da più di dieci anni dalla Città Giardino ma originario di Rovereto, Giancarlo Ratti. Noto al grande pubblico per essere l’unico personaggio del “nord” (il veneto Barillon) nella fiction romana I Cesarioni, oltre che ospite fisso, sia  nel programma Rai “Per un pugno di Libri” condotto da Neri Marcorè, che nella trasmissione di RadioRai “Il Ruggito del Coniglio”.

Per non farci mancare proprio niulla, anche la nostrana Liz Taylor, al secolo Marina Castelnuovo. Marina,  appena stata ospite alla Biennale di Venezia con il suo personale omaggio a Liz Taylor,  sarà presente sul palco di Piazza Podestà per raccontarci la sua vita da artista come sosia della Star Hollywoodiana, un impegno artistico che ha preso tutta la sua vita e che è stato recentemente approfondito in un documentario, prodotto dalla Televisione Svizzera Italiana e girato a Varese,  diretto dal regista varesino Renato Pugina.

Dalle ore 12 di sabato 3 settembre l’esposizione delle Auto Tuning in piazza Monte Grappa, in concomitanza con l’uscita mondiale dell’ultimo film della saga di Fast and Furious, e delle auto di James Bond con Aston Martin originali in corso Matteotti. Piazza dei bambini in centro a partire dalle ore 16, con laboratori e animazione. 

Le proiezioni dei film saranno in due orari e in tre piazza, alle 21 e alle 23 in piazza XX Settembre, piazza Carducci e piazza Canonica. Si tratta di film che spesso sono stati passati e ripassati in tv, visti e rivisti: in Piazza XX Settembre ore 21 “Gianni e le donne”, ore 23 “Un’ottima annata”; piazza Carducci ore 21 “Immaturi”, ore 23 “Benvenuti al Sud”; piazza Canonica ore 21 “Sono fotogenico”, ore 22 “Il ragazzo di campagna”. Alle ore 23, gran finale alla tensostruttura dei Giardini Estensi con il concerto acustico di Ron, ad ingresso gratuito (in caso di pioggia Teatro Che Banca piazza Repubblica).

31 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Programma modesto e molto caro. Ecco “Varese Cinema”

  1. Raffaella Greco il 31 agosto 2011, ore 17:12

    … del resto è il prodotto di come è stata gestita la cultura a varese dal precedente governo cittadino!!
    L’assessore è cambiato e il nuovo assessore è persona degna di stima e fiducia, guardo invece con diffidenza l’ingombrante presenza di chi arriva dalla precedente amministrazione….!

  2. abdul sensibile il 31 agosto 2011, ore 18:59

    film bulliti di tette e scureggie, comici televisivvi, auto dei tamarri e pure sosia di una morta, cuncerto finale di ron ragassu cun paruchino. è qui apoteosi di pruvincialismu. tutto per 50000 euri…. assessore ti chiamavo joe temerariooooooo

  3. Paolo Franchini il 1 settembre 2011, ore 12:06

    Tempo fa si era parlato anche di Ileana Caravati e del suo nuovo film, ma che fine hanno fatto?

Rispondi