Politica

Ecco i tagli delle manovre. Parola di Formigoni

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, in qualità di coordinatore delle Regioni per le Politiche finanziarie, ha presentato a Roma le cifre complessive delle tre manovre che si sono susseguite negli ultimi 13 mesi e l’impatto che hanno sulle Regioni e gli Enti locali. Le Regioni incidono sulla spesa pubblica per il 16 % e sono gravate dal 57,7% dei tagli. Infatti, la somma dei tagli ai trasferimenti e al Patto di stabilità ammonta a 104,75 miliardi di cui 25,5 a carico dello Stato (24,34%), 60,45 a carico delle Regioni (57,7%), 4,1 a carico delle Province (3,91%) e 14,7 a carico dei Comuni (14,03%).

Nel dettaglio, ecco di seguito anno per anno, voce per voce tutti i tagli nel quadriennio 2011-2014:

Per quanto riguarda lo Stato, tagli per 25,5 miliardi così ripartiti: meno 9,5 miliardi da vecchia manovra; meno 6 miliardi strutturali x 3 anni dalla nuova manovra (totale meno 18 miliardi); più 2 miliardi recuperati solo per 2012 dal finanziamento del fondo Presidenza del Consiglio. 

Per quanto riguarda le Regioni, tagli per 60,45 miliardi di euro: 2011: meno 9,918 miliardi (4,5 miliardi patto stabilità, 600 milioni taglio farmaceutica, 418 milioni spese personale, 4 miliardi tagli trasferimenti, 400 milioni ticket); 2012: meno 15,332 (5,5 miliardi patto di stabilità; 600
milioni farmaceutica; 1,132 miliardi taglio alle spese di personale; 4,5 miliardi taglio ai trasferimenti); 2013: meno 16,1 miliardi (9,1  miliardi patto di stabilità; 2,5  miliardi fondo sanitario; 4,5 miliardi trasferimenti) e 2014: meno 19,1 miliardi (9,1 miliardi patto di stabilità; 5,5 miliardi taglio fondo sanità; 4,5 miliardi tagli trasferimenti).

Per quanto riguarda, invece, le Province, tagli per 4,1 miliardi di euro: 2011: meno 300 milioni per patto stabilità; 2012: meno 1.200 milioni per Patto stabilità; 2013: meno 1.300 milioni per stabilità patto; 2014: meno 1.300 milioni confermati per Patto.

Infine, sul fronte dei Comuni, per loro sono previste forme di compensazione/aggravi per virtuosi/non virtuosi. I tagli ammontano a 14, 7 miliardi di
euro. 2011: meno 1,5 miliardi (tagli trasferimenti); 2012: meno 4,2 miliardi (2,5 miliardi tagli trasferimenti, 1,7 milioni patto stabilità); 2013: meno 4,5 miliardi (2,5 miliardi tagli trasferimenti; 2 miliardi patto di stabilità); 2014: meno 4,5 miliardi (2,5 miliardi tagli trasferimenti + 2 miliardi patto di stabilità).

27 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi