Politica

Contro la manovra Cgil proclama lo sciopero generale

Susanna Camusso

Sciopero generale proclamato dalla Cgil per il 6 settembre. Obiettivo della decisione molto discussa del sindacato guidato dalla Camusso mobilitarsi ”contro, e per cambiare, la manovra iniqua e sbagliata del governo”. Lo sciopero è stato indetto oggi dalla segreteria confederale, al termine della riunione dei segretari generali di categoria e territoriali, bruciando i tempi rispetto alla riunione del direttivo Cgil, in programma per il 30 ed il 31 agosto.

Le modalità dello sciopero e le contro-proposte della Cgil nei confronti della manovra del governo saranno illustrate domani dal segretario generale Susanna Camusso. Ciò accadrà nel corso di una conferenza stampa “in piazza, di fronte al Senato”, alle 11, in coincidenza con un presidio del sindacato contro la manovra.

Una scelta contro cui si è già espresso Raffaele Bonanni, leader nazionale della Cisl: “uno sciopero stucchevole e parziale”, ha detto Bonanni. Lo sciopero generale “in questo casino economico ci farebbe somigliare più alla Grecia – ha proseguito Bonanni – che a un grande paese come l’Italia”. “Il 1 settembre la Cisl e la Uil saranno sotto il Senato a dire la propria – ha aggiunto il numero uno della Cisl – cioè che è tempo di tagliare fortemente i costi, che significa non solo recuperare i soldi ma la fiducia della gente che è stanca del balletto a cui assiste da troppo tempo”. 

Alza il tiro sullo sciopero il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi. “Uno sciopero in questo momento è ingiustificabile”. Il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi commenta così, entrando in commissione Lavoro al Senato alle prese con la manovra, l’annuncio dello sciopero generale Cgil. La “conflittualità – aggiunge il ministro – appartiene al tempo in cui si produce ricchezza e i lavoratori ritengono che sia mal distribuita”. “In tempi come questi – conclude – bisognerebbe far valere di più la disponibilità a costruire condizioni per gli investimenti e l’occupazione”.

23 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi