Politica

Bossi: l’Italia finisce male, non ci resta che la Padania

Umberto Bossi

Stanno occupando la scena politica nazionale, il Senatur e il suo partito, in questo caldissimo agosto. A Schio il leader della Lega, Umberto Bossi, parla chiaro. “Quel che sta avvenendo è una svolta storica, non una cosina da niente. La gente capisce che l’Italia va a finire male e quindi ci si deve preparare al dopo. E per noi il dopo è la Padania, i popoli del Nord uniti, che sarebbero lo stato più forte d’Europa”. “Quando verrà il momento – dice ancora il Senatur - non possiamo farci trovare impreparati ma pronti con la nostra Padania. Per fortuna siamo partiti tanti anni fa e il profondo del cuore della gente del Nord sente che il progetto padano è passato e che l’idea che si possa vincere insieme è partita”.

Una visione pessimista sul futuro nazionale, che tuttavia i collega ai temi economici di questi giorni. In particolare alla questione delle pensioni che per Bossi non si toccano. ”Tagliare le pensioni vuol dire tagliare la gente del nord: giustamente la Lega interviene e dice no». Il leader del Carroccio ha poi ripetuto il concetto che “siamo in un mondo alla rovescia, dove la sinistra vuole tagliare le pensioni e la Lega le salva”. Conclude Bossi: “non si toccano le pensioni della povera gente”.

Su questi e su altri temi, lunedì è stata convocata la segreteria politica del Carroccio. Oggetto del confronto in via Bellerio le proposte che saranno presentate in Parlamento

20 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Bossi: l’Italia finisce male, non ci resta che la Padania

  1. Rete Avanti Tutta via Facebook il 20 agosto 2011, ore 18:10

    Cala Trinchetto Cala, cosa ci fai con la Padania?

  2. Fabio Cappai via Facebook il 20 agosto 2011, ore 18:17

    Perche’ non tornare al feudalesimo? Magari con Bolladello Caput Mundi che traina l’economia mondiale?

    Che ideona…

  3. Catone il 21 agosto 2011, ore 18:27

    Ma si facciamo il regno di Padania con la nuova dinastia Bossi W IL RE UMBERTO I E L’EREDE PRINCIPE TROTA

  4. rocco cordì il 22 agosto 2011, ore 11:52

    Se questa è la ricetta del “gigante” di Gemonio… più che la padania non ci resta che piangere!

Rispondi