Canton Ticino

Locarno, dopo il festival capitale dell’audiovisivo

Si è tenuta oggi, martedì 16 agosto, un’Assemblea generale straordinaria del Festival del film Locarno, in cui la Presidenza e la Direzione hanno fatto un primo bilancio dell’edizione appena conclusa. Il Presidente Marco Solari ha auspicato che “la riuscita del Festival contribuisca a convincere la popolazione del Locarnese di avere le carte in regola per aspirare a diventare un centro d’eccellenza dell’audiovisivo”.

Marco Cacciamognaga, Direttore operativo, ha presentato le prime cifre di bilancio: “il 64° Festival ha totalizzato 159’503 presenze, contro le 148’436 del 2010. Si tratta quindi di un aumento di circa 7.5%, dovuto in particolare all’ottima frequentazione di Piazza Grande (61’700 entrate contro le 52’300 del 2010). Il buon afflusso nelle sale resta costante con 97’803 presenze (2010: 96’136), nonostante il lieve calo del numero di film”.

Anche quest’anno il Festival è riuscito ad attirare un gran numero di professionisti del cinema, accogliendo un totale di 3’950 accreditati (2010: 3’852), di cui 900 stampa e 900 industry (250 compratori). Per quel che riguarda l’industria si possono poi segnalare i 434 incontri di co-produzione nel quadro del laboratorio Open Doors”.

Il Direttore artistico Olivier Père si è infine dichiarato “molto soddisfatto del successo di pubblico, stampa e addetti ai lavori”. La 64esima edizione si è conclusa sabato 13 agosto con la tradizionale cerimonia di chiusura in Piazza Grande. Il Pardo d’oro 2011 è stato assegnato alla coproduzione argentino-svizzera Abrir puertas y ventanas (Back to Stay), opera prima della giovane regista Milagros Mumenthaler.

Le fotografie e i video della 64esima edizione del Festival sono disponibili su www.pardo.ch. Il 65° Festival del film Locarno si terrà dall’1 all’11 agosto 2012.

16 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi