Regione

Il Pirellone rilancia le fiere lombarde grazie a Promos

“Così abbiamo maggiore forza e più strumenti per la promozione del sistema fieristico lombardo in Italia e all’estero”. Con queste parole l’assessore al Commercio, Turismo e Servizi della Regione Lombardia, Stefano Maullu, ha commentato lo schema di convenzione con Promos, l’azienda speciale della Camera di commercio di Milano, approvato dalla Giunta per sostenere le attività fieristiche del 2012.

“Il sistema fieristico lombardo – ha detto Maullu – è una delle punte di diamante della nostra economia regionale e, attraverso le sue manifestazioni internazionali, nazionali e regionali, costituisce un importante strumento di promozione dell’economia lombarda rappresentando, allo stesso tempo, uno dei principali fattori di attrazione per il turismo d’affari”. “Siamo davanti a un sistema che – ha aggiunto -, come ho avuto modo di ricordare alcuni giorni fa, è in ottima salute, aiuta a combattere la crisi economica e svolge anche un ruolo di primaria importanza per l’internazionalizzazione delle PMI lombarde favorendo la promozione commerciale verso i mercati di
esportazione e la creazione di relazioni, reti e alleanze con imprese estere”.

“In considerazione di questi fattori – ha spiegato Maullu – abbiamo deciso di proseguire la collaborazione con Promos già avviata nella passata legislatura con la pubblicazione e diffusione del Calendario fieristico regionale in forma di volumi per gli eventi locali, attraverso CD per le manifestazioni internazionali, con l’uso del sito internet www.lombardiafiere.regione.lombardia.it, – molto consultato -  e
proponendo missioni all’estero e focus in Lombardia, come quello dello scorso 8 giugno a Bergamo sulle opportunità di
investimento in Brasile”.

Per promuovere gli eventi fieristici che si svolgeranno in Lombardia, la Regione investirà, attraverso un programma che verrà definito entro fine anno, 207.640 euro. “Sono risorse importanti – ha concluso l’assessore Maullu – che aiuteranno a far conoscere in Italia e all’estero le nostre fiere e a promuoverne l’attrattività e la competitività facendo loro conquistare un posto di sempre maggiore rilievo nel panorama internazionale”.

16 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi