Varese

Non ci sono soldi, stop alle Gev. Pd: una scelta grave

La loro assenza, quando c’è, si nota. Sul territorio, in città, nei parchi. Le Guardie ecologiche volontarie (Gev) di Varese per tutto il mese di agosto non sono operative. Lo ha deciso il Comune di Varese, e in particolare l’assessore comunale all’Ambiente, Stefano Clerici, a causa di mancanza di fondi. Si rinuncia così alla presenza di chi ben sa presidiare il territorio, fare controlli, colpire coloro che si rendono responsabili di reati contro l’ambiente. Stando agli ultimi dati disponibili, le Gev di Varese hanno comminato multe per 48.000 euro nel 2010 e per 30.000 euro ad oggi nel 2011.

Denuncia la gravità dello stop all’azione delle Gev di Varese il consigliere comunale del Pd, Luca Conte, che rileva che la cifra messa a diposizione da Palazzo Estense per le Gev (6.000 euro) “sono una cifra irrisoria a fronte dell’egregio lavoro che, con impegno, competenza e senza alcuna retribuzione, svolgono le Gev varesine e a fronte dei ben più lauti introiti che procurano al Comune”.

Continua il vicecapogruppo n Comune del Pd: “L’annunciata sospensione del servizio per il mese di agosto a causa della mancanza di fondi non fa che rendere palese la necessità di un loro incremento”.  “C’è inoltre da chiedersi – prosegue Conte – se l’inefficace pianificazione economica che ha condotto a questo risultato non fosse evitabile; se non fosse possibile per l’Amministrazione correre prima ai ripari, evitando che la città restasse priva di un controllo sulle discariche abusive, sul taglio del verde, sulla pulizia dei corsi d’acqua e sui molti altri aspetti cui l’attività delle Gev è principalmente rivolta”.

14 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Non ci sono soldi, stop alle Gev. Pd: una scelta grave

  1. CATONE il 14 agosto 2011, ore 19:52

    Che dire su queste cose, che appaiono inspiegabili, salvo pensare che come sempre si fa in Italia , quando una cosa funziona la si deve atutti i costi rovinare. Credo che il sindaco Fontana sia al corrente, se si faccia sapere la sua opinione,non puo’ lasciare decidere ad un assessore una faccenda cosi delicata a quanto scrive il sig Conte.

  2. gimocchiverdi il 16 agosto 2011, ore 11:47

    Interessante questa giunta, composta da giovani, non ci sono soldi per rimborsi per chi lavora gratuitamente e professionalmente per la citta’ma ce ne sono da regalare ad una gara ciclistica, seppur importante per la zona. Direi che sarebbe piu’ utile far funzionare le GEV, e dare un calcio in culo a chi ha avuto questa brillante idea

Rispondi