Varese

Tre Valli, è polemica sui 18 mila euro di Varese

Una passata edizione della Tre Valli

Tutto è pronto per la gara ciclistica “Tre Valli Varesine”, arrivata alla 91^ edizione, in programma martedì prossimo 16 agosto. Un appuntamento sportivo atteso da varesini e non, ma che quest’anno rischia di essere oggetto di polemica politica. A sollevare la questione il capogruppo di Movimento Libero, Alessio Nicoletti, che ha depositato a Palazzo Estense una interrogazione.  Al centro della richiesta di chiarimenti uno stanziamento economico significativo da parte della giunta Fontana.

Nicoletti parte dal fatto che, a differenza degli anni passati, “Varese non è neanche il comune di partenza o di arrivo della stessa gara ciclistica, ma soltanto parte del circuito come molti altri comuni”. Con una delibera la giunta comunale ha deliberato un contributo economico di 18.000 euro, ma non finisce qui. Come rimarca Nicoletti, ”il Comune di Varese si è anche fatto carico di altri oneri tra cui il costo degli agenti della Polizia Locale necessari alla buona riuscita della corsa”.

A questo punto, e considerato il ruolo seondario del capoluogo nella gara ciclistica, Nicoletti si chiede ”con che criterio è stato deliberato da parte della Giunta Comunale il contributo economico di 18.000 euro per la gara ciclistica “Tre Valli Varesine”, considerando che Varese non è neanche il comune di partenza o di arrivo della stessa gara ciclistica, ma soltanto parte del circuito come molti altri comuni”. L’interrogazione chiede anche “di conoscere il contributo economico degli altri comuni interessati dalla manifestazione sportiva per verificare la congruità di quanto deliberato dalla Giunta Comunale di Varese”.

12 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Tre Valli, è polemica sui 18 mila euro di Varese

  1. Catone il 13 agosto 2011, ore 15:11

    Questi spendono soldi per una manifestazione ciclistica e bloccano un servizio di utilita’ pubblica come le Guardie Ecologiche per qualche centinaio di euro. Non riesco a capire se il sindaco Fontana sia in balia di quattro inberbi assessori che oltre ad essere giovani sono anche incompetenti a decidere su certe situazioni inesperienza, presunzione, cattivi maestri oppure tutto insieme.

Rispondi