Varese

A Masnago azzurrini pareggiano con gli elvetici

Gli azzurrini

Questa mattina, alla presenza di un abbronzato sindaco di Varese, Attilio Fontana, le due delegazioni calcistiche, quella italiana, rappresentata da Gabriele Gravina, e quella elvetica, rappresentata da Jean Claude Donze, hanno promosso a pieni voti gli impianti calcistici varesini. Un incontro con scambio di doni che si è svolto in Salone Estense. Presente anche il vertice del Varese Calcio ed autorevoli esponenti delle Forze dell’ordine.

Poi nel pomeriggio si è giocata l’amichevole tra le due nazionali Under 21, con l’Italia che a Masnago ha fermato la Svizzera vice campione d’Europa. Una partita che si è chiusa sull’1-1, con il vantaggio siglato nel primo tempo dallo svizzero Josip Drmic, ma con il pareggio che, a nove minuti dalla fine della partita, ha ottenuto l’azzurro Fabio Borini. Imbattibilità mantenuta in casa da parte degli azzurrini già per 40 partite.

Certamente più forte in campo la Svizzera, che dopo cinque minuti trova un’occasione con Sébastien Wüthrich. Dopo un minuto ci prova Pajtim Kasami, giocatore del Fulham FC. Tiro pericoloso dei nostri, grazie ad Alberto Paloschi, ma Roman Bürki para e non passa nulla. Al 27’ arriva la rete elvetica. Grande palla per Josip Drmic, che di sinistro mette dentro e per Pinsoglio non c’è niente da fare.

Alla ripresa, fuori Mori, Bertolacci, D’Alessandro e Fabbrini, dentro Marco Capuano, Roberto Soriano, Fausto Rossi e Federico Macheda. Borini si rende subito pericoloso, poi Alessandro Crescenzi ci prova dalla distanza. Ferrara cambia ancora il gioco in campo: Paloschi lascia per Manolo Gabbiadni, Davide Santon lascia a Giulio Donati. Al 68’ grande chance per gli azzurrini, ma Soriano tira troppo centralmente e il tiro viene parato.  A nove minuti dalla fine Borini va in rete. A questo punto, la sfida con l’Ungheria – tra meno di un mese – può essere guardata con maggiore serenità.

10 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi