Gazzada

Countdown per la Settimana europea di Villa Cagnola

Villa Cagnola a Gazzada

E’ iniziato il countdown per una delle manifestazioni culturali più serie e autorevoli della nostra provincia. Si chiuderanno infatti giovedì 25 agosto le iscrizioni alla XXXIII Settimana Europea, che da tradizione si svolgerà a Villa Cagnola di Gazzada dal 6 al 10 settembre.  

La Settimana europea – la seconda dei cinque incontri dedicati all’approfondimento dell’universo religioso «euro-mediterraneo» – affronterà quest’anno  l’irradiazione della fede cristiana dal patriarcato di Antiochia «dal Mediterraneo al Mar della Cina», proponendo ricchi contenuti in vista della formazione di una sensibilità culturale aperta al dialogo tra realtà antropologiche e religiose diverse, quale è richiesta a chi oggi voglia consapevolmente vivere nella complessità di un mondo globalizzato.

In particolare l’attenzione verrà rivolta alle terre a oriente dell’Impero romano, in cui la diffusione dell’Evangelo ha fatto nascere fin dall’antichità, nell’alveo della tradizione di Antiochia, varie forme di Cristianesimo «autoctono», in un confronto diretto con molteplici tradizioni religiose (dal dualismo iranico mazdeo al manicheismo, nelle sue varie metamorfosi diffuse fino in ambito cinese, all’Islam nelle diverse declinazioni: sunnita, sciita e – soprattutto in Asia Centrale – di confraternita).

La sorprendente fioritura della Chiesa siro-orientale, che alla fine del sec. XIII portò  un ecclesiastico di origine mongola alla cattedra patriarcale di Baghdad e ad entrare in contatto con Roma, fu sistematicamente spenta nell’Asia Centrale dalla islamizzazione perseguita da Tamerlano.

Rinchiusi nelle regioni del Kurdistan e dell’Armenia anatolica, gli eredi diretti di tale Chiesa vissero nel 1915 il genocidio insieme con gli Armeni ed ora subiscono la persecuzione del fondamentalismo islamista in Iraq.

Rivolgere attenzione a questa realtà, come a quella Maronita (derivata in modo diretto dalla sede di Antiochia), significa prendere compiuta consapevolezza del nostro presente e dei complessi problemi che dal Vicino Oriente si riverberano ai nostri giorni sull’Europa.

Le domande di iscrizione al convegno dovranno pervenire entro il 25 agosto 2011 compilando la “scheda” scaricabile sul sito www.villacagnola.it o con una lettera (con i dati personali e un recapito telefonico), indicando la frequenza come residente o pendolare.

Il corso rientra nelle iniziative di formazione e aggiornamento dei docenti realizzate dalle Università e automaticamente riconosciute dall’Amministrazione scolastica, secondo la normativa vigente, e dà luogo – per insegnanti di ogni ordine e grado – agli effetti giuridici ed economici della partecipazione alle  iniziative di formazione. 
 

Segreteria

Fondazione Ambrosiana Paolo VI

Villa Cagnola – 21045 GAZZADA (Varese)

tel. 0332.462.104 – fax 0332.463.463

9 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi