Chiesa

Libia e Siria, Benedetto XVI invoca la pace

Benedetto XVI

Appello forte e autorevole contro la violenza in Libia e in Siria dalla voce di Benedetto XVI, che ha invocato che si cammini sull’unica via che può garantire la pace: il dialogo e il negoziato. Il Pontefice ha lanciato un appello per la Libia, “dove la forza delle armi non ha risolto la situazione”. Un appello forte agli organismi internazionali e a quanti hanno responsabilitá politiche e militari: è necessario “rilanciare con convinzione e risolutezza la ricerca di un piano di pace per il Paese, attraverso il negoziato ed il dialogo costruttivo”.

Benedetto XVI, poi, rivolge la sua attenzione anche alla difficile situazione siriana,   lanciando “un pressante appello alle autorità ed alla popolazione”. E chiedendo che “si ristabilisca quanto prima la pacifica convivenza e si risponda adeguatamente alle legittime aspirazioni dei cittadini, nel rispetto della loro dignità e a beneficio della stabilità regionale”. “Seguo con viva preoccupazione – ha contibnuato Benedetto XVI - i drammatici episodi di violenza in Siria, che hanno provocato numerose vittime e gravi sofferenze. Invito i fedeli cattolici a pregare, affinchè lo sforzo per la riconciliazione prevalga sulla divisione e sul rancore”.

7 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi