Gavirate

Bilancio positivo per “Letnow!” targato abrigliasciolta

La scrittrice Chiara Zocchi al Chiostro

Bilancio decisamente positivo per la rassegna organizzata da abrigliasciolta al Chiostro di Voltorre, “Letnow!”, una rassegna che è partitra nel 2007. Appuntamenti di letture, scritture e performance, con la partecipazione di scrittori e poeti, giornalisti, musicisti e case editrici.

In questo luglio 2011 sul palco dell’ex monastero benedettino si sono alternati, sul tema  “scrittura, performazione e lettura ai tempi dei new media”, Dome Bulfaro, Francesco Marelli e Massimiliano Varotto per MilleGru edizioni con Giuseppe Villa, Fabio Contestabile e Silvio Mignano per Manni editori, Oliviero Ponte Di Pino per Tea editore, ed infine con i tre autori dell’ultimo movimento: Paola Turroni e David Rossato per Carta|Bianca, Francesca Genti per Castelvecchi, “cercate” da Ombretta Diaferia e Sandro Sardella per abrigliasciolta, fino alla fibrillante chiusura a sorpresa di Chiara Zocchi e Luca Traini. A due momenti ha partecipato anche il direttore di Varesereport, Andrea Giacometti, che ha dibattuto al Chiostro con Ponte di Pino e poi con la scrittrice Chiara Zocchi.

La rassegna del luglio 2011 ha raggiunto i suoi obiettivi di performazione della parola nello scambio tra differenze. Ai tempi della multimedialità, dove l’ultimo strumento del pensiero, il libro, perde “quota”, ma conquista lo zoccolo duro. Proprio “Letnow!”, un ciclo editoriale sulla contemporaneità che grazie alla Provincia di Varese, proprietaria del Chiostro di Voltorre, e degli “Amici del Chiostro” ha goduto di una scenario unico: la fresca e riparata cornice del Chiostro di Voltorre e dell’esposizione “Habana” di Roberto Perini. 
 
Le “parole” che si sono diffuse hanno oltrepassato il valico letterario, dal libro al media attraverso le tecnologie mediali, reiterandosi nella performazione corale ed in una prospettiva di composizione originale che ha chiuso il quarto movimento della rassegna letterario-artistica estiva.

3 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Bilancio positivo per “Letnow!” targato abrigliasciolta

  1. Paolo Franchini il 3 agosto 2011, ore 12:13

    Con tutto il rispetto per chi l’ha scritta – e senza entrare nel merito del concetto espresso – trovo la frase finale dell’articolo di una voluta e ostentata “artificiosità” che mette i brividi. E di rara “bruttezza”, anche.
    E sono sicuro di non essere l’unico a pensarla in questo modo.

  2. sergio vito il 3 agosto 2011, ore 16:59

    Sottoscrivo il pensiero di Franchini… Orrendo: “Le parole che si sono diffuse”; allitterante: “dal libro al media attraverso le tecnologie mediali”; per non parlare della “performazione corale”… “la performazione”… ma come si fa?

  3. Paolo Franchini il 3 agosto 2011, ore 18:34

    Caro Sergio,

    prima che arrivino a tirarci le orecchie, ecco cosa ho trovato sul web circa la “performazione”:

    Il punto focale della performazione è l’esatto momento in cui l’opera d’Arte è colta nel suo generarsi realmente e spontaneamente per la prima volta: mentre si sta per-formare, appunto; il momento d’Illuminazione dell’Artista che coglie un assoluto, che in quell’attimo, davanti a noi, si fa corpo cavo abitato da qualcosa che è sceso-salito in lui.

    In pratica, roba per chi sa come e quando cavarsi le scarpe.

    La mia opinione sulla frase, comunque, non cambia.

    A presto.

  4. ombretta diaferia il 28 giugno 2012, ore 16:19

    interessanti queste disquisizioni sullo stile letterario di un articolo, che leggo solo a distanza di un anno.

    evidentemente non avendo goduto di “parole diffuse che hanno oltrepassato il valico letterario, dal libro al media attraverso le tecnologie mediali, reiterandosi nella performazione corale ed in una prospettiva di composizione originale” e dei quattro movimenti della rassegna letterario-artistica “letnow!”, ci si limita alla critica del pezzo di varesereport.

    personalmente, invece, lo ringrazio molto per lo spazio che ha voluto dedicare alla rassegna che dirigo.
    letnow! è anche di varesereport!

Rispondi