Varese

Varese Zona franca, nasce una nuova commissione

Raffaella Greco presiederà la nuova Commissione

Fare di Varese una zona franca? Un’ipotesi originale, ma che finora era stata, al massimo, argomento di dibattito o di convegni. Un salto di qualità si era avuto in occasione delle ultime elezioni amministrative, quando, tra i candidati sindaco nel capoluogo, si era presentata Raffaella Greco, che addirittura sul suo simbolo di Unione Italiana aveva citato questo obiettivo. Un obiettivo lanciato e spiegato in campagna elettorale, su cui si era persino svolto un convegno pubblico presso un albergo della città.

Ora l’idea di fare di Varese una zona franca si sta concretizzando. Ora l’ipotesi che la città-capoluogo possa godere di agevolazioni fiscali inizia a farsi avanti e c’è chi, a livello amministrativo, è disponibile a puntarci. E’ notizia delle ultime ore, infatti, che si sta formando una Commissione di lavoro dedicata alla Zona franca. Un’idea che era piaciuta al sindaco di Varese, Attilio Fontana, ma che ha trovato anche nel presidente della Provincia di Varese, Dario Galli, un convinto sostenitore.

Così a settembre si formerà una commissione congiunta che, con istituzioni e forze sociali ed economiche, preparerà la domanda per fare godere il nostro territorio di questo status di agevolazioni fiscali, un modo concreto per dare ossigeno al territorio e rilanciare la sua economia. Naturalmente, a presiedere questa commissione, sarà chiamata la stessa Raffaella Greco, che porta avanti questa battaglia puntando sull’allargamento del consenso. E, visti i risultati, sta lavorando davvero bene.

1 agosto 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti a “Varese Zona franca, nasce una nuova commissione

  1. Roberto Molinari il 1 agosto 2011, ore 17:28

    Non ho parole. Se la notizia fosse confermata avrei la conferma di come i cittadini di Varese sono presi in giro. Sappiamo tutti che una simile proposta non passerà mai, quello che spiace è vedere che Fontana si presta ad una operazione “creativa” per farsi un pò di pubblicità. O forse paga solo – con poco dazio visto che un vecchio adagio dice che una commissione non si rifiuta a nessuno – un debito elettorale?

  2. Rete Avanti Tutta il 1 agosto 2011, ore 18:53

    Questa è una bellissima notizia

  3. gimocchiverdi il 1 agosto 2011, ore 20:24

    E va bene, prima di metterci a far ironia attendiamo che la sig Greco torni dalle vacanze Pugliesi, e illustri il progetto dal vago sapore helvetico.

  4. Raffaella Greco il 2 agosto 2011, ore 11:36

    Mi fa piacere che nella politica varesina abbiamo anche degli sciamani in grado di predire il futuro….. (e da certe parti il futuro è sempre catastrofico altrimenti cosa potrebbero mai raccontarci)
    Carissimo Molinari
    spiacente per Lei ma nessun atto creativo e nessuna presa in giro ma semplicemente una opportunità che ci offre la Comunità europea da percorrere!! Nella piena obiettività sia mia che del Sindaco di sapere (ed è stato dichiarato e scritto OVUNQUE) che non sappiamo nè se, nè in che termini sarà accolta dall’apposito Ministero!
    Vede anzichè fantasticare su promesse elettorali da pagare o a creatività del Sindaco , mi pare più che l’andare SEMPRE CONTRO (…. che brutto questo esempio di vecchia politica) sia principalmente una scelta dannosa !
    Devo dirle che mi spiace solo che li’idea sia venuta prima a me che non a Lei, io anzichè scrivere per consumare inchiosto l’avrei appoggiata e mi sarei congratulata….. !
    Ah e La informo anche che i nostri vicini piementesi hanno già inoltrata la domanda (che per altro ho in copia) è che è stata sottoscritta da TUTTI i partiti destra centro e sinistra…. molto spesso il bene comune non ha colore!!
    Cordialmete
    Raffaella Greco

  5. Andrea Mancioli il 2 agosto 2011, ore 19:28

    Caro Molinari,
    la sua parte politica non fa piu’ una proposta degna di questo nome su qualsiasi aspetto della vita dei cittadini dai tempi di Enrico Berlinguer. Da 25 anni vi ritenete illuminati, di moralità superiore e gli unici in grado di guidare questo Paese che, piaccia o no, non vi vuole (le uniche volte in cui siete andati al governo eravate ben nascosti dietro il faccione democristiano di Prodi). Siete catastrofisti (il futuro per voi e’ sempre nero…soprattutto se governano gli altri), benaltristi (per voi ci vuole sempre “ben altro” per risolvere i problemi…soprattutto se le proposte non partono da voi) e dietrologi (per voi c’e’ sempre una trama losca da scoprire dietro qualunque cosa). Si informi e capisca almeno di cosa si sta parlando prima di criticare. O forse vuole dire che quando Varese diverra’ una zona franca lei rinuncera’ alle agevolazioni fiscali per puro amor di parte politica? Non credo…pecunia non olet…anche per lei.

  6. cinzia zandrini il 2 agosto 2011, ore 20:51

    Come al solito la sinistra non ha altri argomenti se non la critica, l’opposizioene a qualsiasi proposta che non venga dalla loro parte, a qualsivoglia iniziativa della maggioranza. L’iniziativa proposta da Raffaella è sicuramente ambiziosa e non di facile attuazione ma perchè non provarci!Trovo oltrmodo disdicevole il commento di R. Molinari: un’iniziativa di qs tipo non nasce certo per prendere in giro nessuno ma semmai per il fine esattamente contrario, ovvero quello di migliorare la qualità di vita dei cittadini

  7. gimocchiverdi il 2 agosto 2011, ore 21:39

    SIG Mancioli a parte le considerazioni di carattere politico che rimprovera alla sinistra e di cui personalmente non mi toccano Lei cita un grande protagonista della storia politica Italiana il mai dimenticato Enrico Berlinguer che mise sul piatto il male che ancora oggi affligge questa nostra amata Patria La Questione Morale,Lei crede che una proposta simile possa essere realizzata. Per essere sinceri anche la carta sconto le sembra moralmente lecita nei confronti diciamo dei cittadini di Gallarate per citarne una citta’a noi vicina, ma per il resto D’Italia che sconti dovrebbero farsi.La nostra realta’ e’ che uniti ne usciamo tutti in piedi i particolarismi non hanno mai prodotto risultati.

  8. Stefano Baggiani il 2 agosto 2011, ore 22:31

    Riuscire ad ottenere la ZONA FRANCA anche a Varese sarebbe una cosa FANTASTICA PER TUTTI ( detrattori compresi…) e dico anche perchè è una realtà che esiste già in Italia e non vedo perchè non si possa tentare di realizzarla anche nella nostra provincia che attualmente avrebbe bisogno di una boccata d’ossigeno per ritornare a respirare e a correre come faceva una quindicina d’anni fa …. Abbiamo uno dei dei territori più belli d’Italia, siamo a confine con la Svizzera che non ce le manda a dire e non si fa scrupoli di sorta nei confronti dei lavoratori Italiani che sgobbano in territori elvetico ….. e quindi perchè non provarci dico io !!!! Criticare per partito preso è sinonimo di disfattismo su tutto ciò che non viene proposto dal mio partito , ma se per una volta si cercasse di ragionare con la testa e non con la bandiera si riuscirebbe a proporre e migliorare qualcosa che potrebbe fare solo del bene al nostro territorio. Qui non si tratta di fare demagogia , ma di rimboccarsi le maniche ( come fanno altri comuni) e provare a far valere le nostre idee ( anche la scheda carburanti era un’eresia all’inizio … eppure quanti milioni di euro sono rimasti in italia grazie a questa semplice iniziativa ). La Greco DEVE perseguire questo sogno per farlo diventare realtà e non deve dare retta a pochi corvi che rigettano tutto senza neanche guardarci dentro ….!!!! VAI RAFFA SIAMO CON TE …..!!!!!!

  9. giorgio il 3 agosto 2011, ore 11:22

    Incredibile! Dopo Bossi che, per vent’anni ha campato politicamente sul federalismo, salvo scoprire oggi che il federalismo produce più tasse per tutti i cittadini, ecco la signora Greco! Nel 2006, si presentò alle elezioni comunali con Forza Italia e non fu eletta; nel 2011 si ripresentò con una sua lista civica e non fu eletta. Adesso si inventa questa barzelletta della zona franca…… e non sarà eletta ugualmente. Bossi, almeno, era più creativo. Cara signora Greco, noi varesini siamo stanchi di politicanti che la sparano sempre più grossa con un unico obiettivo: LA CADREGA!!!!

  10. Rete Avanti Tutta il 3 agosto 2011, ore 12:38

    Che male c’è se Raffaella Greco insiste nel proporsi politicamente? Ha avuto una bellissima idea con la Zona Franca mentre altri politici, che hanno ricevuto consensi, vivono di rendita senza sapere neppure da dove arrivano i consensi. Invece di chiedersi come migliorare questa idea ci si preoccupa di come affossare Raffaella Greco che ha la sola colpa di avere una sua testa per pensare.

  11. Raffaella Greco il 3 agosto 2011, ore 13:21

    caro Giorgio si metta in gioco Lei, sono certa che saprà non stancare i varesini e magari anzichè incredibile riuscirà ad essere credibile!in bocca al lupo!!

  12. franco giannantoni il 3 agosto 2011, ore 14:11

    Caro Direttore, leggo solo ora la incredibile notizia della “zona franca”, un modo esatante per sottolineare lo spirito federale e ritorno con la memoria a quando, come “inviato” de Il Giorno (il grande Il Giorno di Pietra, Afeltra, Zucconi), fui incaricato di fare un’inchiesta sulla zona franca di Livigno. Se due secoli fa quel paesino restava isolato per sei mesi l’anno per la neve e aveva tutto il diritto di godere di qualche privilegio, allora (anni ’80) non più. La zona f ranca come del resto sopravvive oggi è occasione di formidabili interessi e di reati fiscali e doganali malgrado i controlli delle Fiamme Gialle. Ricordo di aver seguito i traffici illeciti di mercanti di carni che partivano dall’Italia con la spinta politica di notabili dc nazionali e regionali (Valtellina) simulando di vendere a Livigno per poi rientrare con il loro carico “liberato” dalle tasse doganali! Ora riproporre quel modello per Varese è una provocazione inaccettabile. Un giochetto osceno fuori dalla storia. La selezione della classe poliica passa anche da queste amene vicende. Che poi si tengano Convegni e uomini politici sostengano a parole l’idea fa trasecolare,Cordialità, Franco Giannantoni

  13. bruno il 3 agosto 2011, ore 14:22

    Ah! Ah! Ah! Ah! Proprio divertente! Zona franca? Ma questo non era il territorio dei longobardi? . Ma ci faccia il piacere, signora Greco. La zona franca è un altro bel modo di prenderci in giro. Lasci perdere! Se proprio vuole rendersi utile, faccia qualche proposta seria per uscire dalla crisi economica che sta mettendo in ginocchio tante famiglie di lavoratori.

  14. umberto brogiolo il 3 agosto 2011, ore 14:50

    Il signor Giannantoni non poteva essere più illuminante. La zona franca è solo un’altra occasione di guadagno per i soliti furbastri. Se la politica varesina è rappresentata dalla signora Greco allora faccio bene io a non andare a votare.

  15. Stefano Baggiani il 3 agosto 2011, ore 15:04

    Già quelli che si firmano con pseudomini o solo col nome lasciano il tempo che trovano e non li pubblicherei neanche …. comunque ognuno ha il coraggio che si merita e a metterci la faccia quando si critica sono sempre di meno…..
    Le proposte si possono discutere per carità, ma bisogna anche produrre oltre che dar aria alla bocca….. chi ride evidentemente ha la ricetta per uscire da tutti i problemi che ci affliggono e quindi smetta di ridere e proponga qualcosa d’innovativo radicale che aiuti a risolvere la situazione stagnante che ci sta soffocando !!!!
    Poi magari una risata ce la facciamo anche noi e anche il fatto di riuscire a farla fare rimane un evento positivo ….. mi raccomando però risate non pianti ..!!!

  16. Andrea Mancioli il 3 agosto 2011, ore 19:31

    Cara Raffaella,
    i commenti al vetriolo che questa proposta ha attirato non sono altro che invidia; invidia che esponenti piu’ o meno noti dei partiti politici varesini (rigorosamente sotto pseudonimo…che vigliaccheria!) riversano su di te. In realtà invidiano la tua capacità di fare proposte innovative…capacità che loro hanno perso da tempo o che forse non hanno mai avuto…imprigionati come sono negli schemi e nei latrocini della vecchia politica.
    Non ti curare di loro…anzi il fatto che questi pavidi livorosi abbiano sputato così tanto veleno è il segno che sei sulla strada giusta!! Lasciamoli rosicchiare il fegato e pensiamo a cambiare questa città…

  17. gimocchiverdi il 3 agosto 2011, ore 22:23

    Gentile sig Baggiani, che Lei difenda una proposta fatta dalla Greco in quanto suo elettore oppure semplicemente suo estimatore “la signora Greco e’ molto carina,” non c’e’ nulla di male. Che Lei dia del vigliacco a chi scrive con un suo pseudonimo da sempre e non solo qui, la classifica come persona dal facile insulto e incapace di rispondere con argomenti allo scritto preso in esame. Vede ci sono persone che lavorando nell’amministrazione pubblica non possono esprimere concetti in prima persona ma con un pseudonimo si anche se sono in molti a sapre chi sia
    Cordiali saluti
    Gimocchiverdi

  18. Stefano Baggiani il 4 agosto 2011, ore 00:53

    Egr. Sig. gimocchiverdi vorrei puntualizzare alcune sue inesattezze ….

    * io non difendo nessuno in quanto la Sig.ra Greco è capacissima di farlo da sola…
    * non ho dato del vigliacco a nessuno e se devo insultare qualcuno mi piace farlo di persona ….
    *non mi risulta che lavorando nell’amministrazione pubblica non ci si possa esprimere mettendoci la faccia ( è una sua scelta di comodo …)
    *che senso ha dire che tanto “sono in molti che mi conoscono …” soprattutto in un ente pubblico dove sapete tutto di tutti ( quindi sto pseudonimo da tronista potrebbe fare a meno di usarlo ….O no????)
    Firmato Zorro …( Z come Zona Franca …)

  19. Rete Avanti Tutta il 4 agosto 2011, ore 07:07

    Se Raffaella Greco ha suscitato tanto rumore con una proposta intelligente ma ancora lontana dalla portata delle proposte che farà da ottobre in poi, mi domando che terremoto politico ci sarà a Varese quando saranno illustrate tutte le proposte in cantiere. Come minimo cercheranno di mangiarsi viva Raffaella. Non temere Raffaella perché siamo solo all’inizio, il bello deve ancora arrivare.

  20. gimocchiverdi il 6 agosto 2011, ore 19:11

    EGR sig Baggiani e sottolineo baggiani la informo che Gimocchiverdi altro non e’ che l’abbreviazione di Gim dagli Occhi Verdi sopranome dato da Dannunzio al grande e valoroso soldato Ettore Muti, che certamente dato il fisico e le sue fattezze avrebbe sicuramente potuto partecipare alla sua trsmissione preferita come tronista. Per il restante mi astengo dal commentare
    Cordialita’

  21. Stefano Baggiani il 6 agosto 2011, ore 21:07

    Egr. Sig Gim dagli Occhi Verdi la ringrazio per la spiegazione storica dove si intravede la sua aria nostalgica, ma mi permetta di dirle che nella vita moderna occorre anche un pò di umorismo e un soldato valoroso come Ettore Muti che Lei cita secondo me avrebbe usato il suo nome e cognome per esprimersi e probabilmente si sarebbe fatto quattro risate nel vedere qualcuno che durante discussioni serie si firma con uno pseudonimo.
    Questa è per me una regola di vita ,anche se rispetto la sua, dove troppo spesso si vedono persone che si nascondono criticando cose e persone partendo da un presupposto per me inconcepibile che è quello di non metterci la faccia.
    Poi guardi che alla fine questi non sono problemi che non mi fanno dormire e forse non dovevo toccare un argomento che esula dalla discussione della Zona Franca a cui tengo sicuramente di più.
    Detto questo se vuole potremmo stringerci la mano davanti ad un caffè ….confrontandoci guardandoci negli occhi …!!!
    Che ne dice ..???
    Alla prox

  22. gimocchiverdi il 6 agosto 2011, ore 23:44

    Egr sig Baggiani mi permetta di stringerle la mano virtualmente,quello che Lei dice e’ sicuramente vero Meglio parlare dell’argomento in questione cioe’ la zona franca, di cui io non condivido in nessuna zona D’Italia l’applicazione non e’ un diniego a Varese in quanto citta’ confinaria, ma una mia impostazione di come dovrebbe essere la nostra amata Patria.
    Cordiali saluti

  23. Luigi il 26 agosto 2011, ore 13:38

    Mi spiace intervenire così in ritardo alla questione causa ferie, anche se non importa a nessuno.
    C’è una proposta, ci sono anche delle forti critiche, ma alle critiche non vi è associata alcuna contro-proposta, tipico dell’italiano.
    Io personalmente la trovo ottima e anche gli abitanti avrebbero notevoli vantaggi.
    E comunque prima di giudicare si dovrebbe attendere il risultato che verrà fuori dalla commissione (bravo il sidaco fontana a dare fiducia a chi propone).
    La cadrega? beh mi sa che la Sig.ra Greco non ne ha certo bisogno, iniziate ad apprezzare chi veramente fa qualcosa per il bene della collettività.
    Io Raffaella Greco fino alla morte!! BRAVISSIMAAAAAAAAA

  24. Catone il 26 agosto 2011, ore 21:34

    Bene Sig Luigi abbiamo dovuto faticare molto per capire che lei e’ un partigiano elettore della bella e simpatica Raffaella. E poi che giuramento di fedelta’ sino alla morte, chissa’ come sara’ lusingata la Greco

Rispondi