Tradate

Anpi: rimossi auguri al duce dalle strade di Tradate

Reagiscono l’Anpi di Tradate e il Comitato Anpi provinciale di Varese sui manifesti affissi in città che fanno gli “Auguri al Duce”: ”La misura è colma. I manifesti fascisti affissi nei giorni scorsi a Tradate riportante la frase “Auguri Duce” sono una provocazione nei confronti di tutti i cittadini tradatesi. Preoccupanti ed indecenti sono le reazioni del Sindaco Candiani, apparse sulla stampa che qualifica il gesto come “manifestazione folkloristica” e quindi non ci sarebbe da preoccuparsi. Non bisogna meravigliarsi che un sindaco leghista come il Sig. Candiani possa fare affermazioni come queste. Basta ricordare le polemiche circa i manifesti senza il tricolore in occasione delle feste del 4 novembre o del 25 aprile per non parlare di come viene celebrata la festa della Repubblica del 2 giugno”.

Continua l’Anpi: “Tradate antifascista non deve abbassare la guardia e bisogna condannare tutte le manifestazioni che inneggiano ad un’epoca che ha portato all’Italia lutti, guerra e miseria e privati gli italiani della libertà. Per quanto ci riguarda chiediamo alle autorità competenti che prendano gli opportuni provvedimenti perché questi manifesti offensivi delle coscienze democratiche, e che potrebbero incorrere nel reato di apologia di fascismo, vengano rimossi”.

31 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Anpi: rimossi auguri al duce dalle strade di Tradate

  1. gimocchiverdi il 31 luglio 2011, ore 21:56

    Credo democraticamente che se in Italia possano esserci personaggi come Bossi Berlusconi e gerarchi del loro partito, si puo’ accettare che ci siano anche dei nostalgici del Duce. Le pagliacciate in questo paese sono quotidianita’!

Rispondi