Varese

“Alice allo specchio” con una Martino suggestiva

Mariangela Martino

Canzoni d’amore, dialoghi sulla coppia, sorprese musicali, assai sfaccettato il percorso teatrale (peccato così breve) proposto ieri sera sul palco di Esterno Notte ai Giardini Estensi. Protagonista assoluta di questo “Alice allo specchio”, l’attrice e cantante Mariangela Martino, accompagnata alla chitarra e con interventi vocali da Giulio Toninato. Un modo per parlare d’amore con un pizzico di nostalgia grazie a brani tipicamente Sixties, ma senza mai dimenticare il magico tocco dell’ironia.

La Martino è attrice e cantante dagli innumerevoli registri, ma ieri sera appariva davvero al top quando interpretava “La Voce” italiana per eccellenza, Mina. E lo faceva – cosa difficilissima – in modo personale e mai incline agli stereotipi. Altrettanto indovinato il tono per raccontare i sentimenti coniugali messi alla prova, con un’ironia degna della miglior Franca Valeri, mentre i riferimenti ai passaggi storici italiani si sarebbero potuti tranquillamente tralasciare.

Dolce e romantica messa in scena, per voce e canzone. Ma non sono mancati momenti sopra le righe, come l’accenno di Toninato al main theme della serie tv western “Rawhide”, sì proprio quello che John Belushi e Dan Aykroyd cantavano nel locale western dei “Blues Brothers”, frustaccia alla mano e bottiglie di birra tirate sulla rete di protezione. Spiazzante e assolutamente encomiabile in uno spettacolo dedicato all’amore. Perchè, si sa, l’amore vive anche di sorprese inattese e di ricordi di bei momenti passati insieme in qualche locanda country.

27 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi