Varese

Phoslock, è polemica all’Insubria

Il lago di Varese

Il presidente dell’associazione “Amici della Terra”, Arturo Bortoluzzi, sollecita il magnifico rettore dell’Università dell’Insubria, Renzo Dionigi, a prendere posizione sull’uso del Phoslock nel Lago di Varese.

Bortoluzzi cita la presa di posizione del Professore Saroglia riguardo al Lantanio alla base del Phoslock(posizione suffragata da altri accademici in numerose università italiane ed in titolati centri di ricerca e la replica dell’Assessore provinciale Avvocato Luca Marsico.

Scrive Bortoluzzi: “Caldeggio ancora con la presente una Sua chiara presa di posizione scientifica che possa contrastare gli argomenti del Professore Saroglia (che ha da poco ricevuto un riconoscimento negli Stati Uniti d’America) fatti propri dal Dipartimento di biologia molecolare dell’Università dell’Insubria e ribadite anche dal Professor Fumagalli della medesima Università dell’Insubria. Continuiamo a non comprendere come Ella possa di fatto porsi contro un Dipartimento della Sua stessa Università. Abbiamo numerose, fondate perplessità riguardo il Lantanio che ci piacerebbe Lei ci aiutasse a superare assumendo una chiara posizione scientifica. La tenzone accademica in atto non ci permette di destreggiarci tra le iniziative proposte per la vitalità del Lago di Varese, riguardo al quale in passato si sono spesi cospicui denari senza mai avvicinarsi a risolvere il problema inquinamento”.

24 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi