Varese

Promosso il miele varesino: sta per arrivare la dop

Miele varesino promosso

Un annuncio che fa fare salti di gioia agli agricoltori del nostro territorio: presto un altro prestigioso riconoscimento, la dop (denominazione d’origine protetta), porterà sul podio, ancora una volta, un’eccellenza del nostro territorio. E così, dopo la Formaggella del Luinese, insignita di questo importante marchio, sta per entrare nel pantheon delle eccellenze del territorio anche il Miele varesino.

La notizia è stata data questa mattina, nel corso di una cobnferenza stampa tenutasi a Villa Recalcati, dall’assessore all’Agricoltura, Bruno Specchierelli, e poi ha ricevuto una conferma immediata da Pasquale Gervasini, presidente di Confagricoltura Varese. “Siamo al termine della procedura che assegnerà il marchio dop al Miele varesino – ha detto Specchierelli -, come era già accaduto per la Formaggella del Luinese. Un momento dunque molto importante, dato che nel giro di un mese potremo festeggiare questo risultato”.

Si allunga così la lista delle eccellenze nel campo dell’alimentazione made in Varese, prodotti tipici che tutti ci invidiano. “Un risultato di cui andiamo fieri – ha commentato Gervasini -, un riconoscimento che dà lustro al nostro territorio”.

Ma non è tutto: lo stesso assessore Specchierelli a riuvelare che non solo il miele sta per essere promosso. Nel paniere dei prodotti tipici messo a punto dal Pirellone, mancano ancora una grappa e una birra. Secondo quanto rivelato dall’assessore provinciale all’Agricoltura, si starebbe pensando alla grappa Rossi D’Angera e alla birra Poretti, che sarebbero così inserite nella delibera regionale.

21 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi