Varese

Si amplia l’Iper. Cordì (Sel): stop a grande distribuzione

Al centro della riunione della Commissione Urbanistica di ieri, la variante al piano attuativo di Via Peschiera (IPER). Un provvedimento che consente al ”centro commerciale” un ampliamento del 10% della superficie lorda di pavimento, rispetto a quela attuale oltre 28.000 mq.

Una decisione su cui interviene Rocco Cordì (Sel): “Il voto contrario del gruppo di Sinistra Ecologia Libertà è stato motivato partendo dalla considerazione che, contrariamente a quanto sostenuto da Lega e Pdl, la variante consente un ampliamento significativo degli spazi commerciali dell’Iper”.

Per Cordì, “secondo Lega e Pdl la variante non sarebbe rilevante dal punto di vista urbanistico in quanto l’intervento edificatorio sarebbe di “soli” 900 mq”. “Va però rilevato – continua l’esponente di Sel – che la variante oltre alle nuove costruzioni ammette anche la trasformazione della destinazione d’uso di altri 1.767 mq (già spazi tecnici e di servizi). Pertanto l’incremento reale della slp (superficie lorda di pavimento) complessiva è di 2.667,12 mq. (di cui ben 2.088 a destinazione commerciale!). Un ampliamento così significativo delle attività commerciali viene inoltre concesso senza una previsione realistica degli effetti indotti dall’incremento dei flussi di traffico e del conseguente impatto nel sistema viabilistico della zona”.

Conclude il consigliere comunale d’opposizione: “Il fatto poi che la variante consenta alla Amministrazione un introito significativo in danaro non attenua per nulla il giudizio negativo su una operazione che oltre ad accentuare le criticità già emerse conferma un indirizzo di governo locale fortemente subordinato agli interessi della grande distribuzione”.

12 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi