Varese

Ritorna a Varese il grande Testori di “Factum Est”

Lo scrittore Giovanni Testori

Una stagione teatrale di grande successo, che si conferma essere una delle eccellenze varesine sul fronte della programmazione culturale estiva. Terzo appuntamento giovedì 14 luglio, alle ore 21, per il cartellone “Tra sacro e Sacromonte – Il teatro come contemplazione della Bellezza”, ideato dalla Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte. Sulla terrazza sopra il Mosè sarà messo in scena “Factum Est”, di Giovanni Testori, un testo scritto per e interpretato dall’attore Andrea Soffiantini.
 
Poemetto drammatico in quattordici canti, che scandiscono le stazioni di una sorta di passione, quasi una via crucis. Il testo fu scritto nel 1980 da Giovanni Testori, appositamente per Andrea Soffiantini, attore caro al drammaturgo fin dalle repliche di Interrogatorio a Maria (1978). Il debutto dello spettacolo avvenne l’11 maggio 1981 nella suggestiva cornice della Basilica del Carmine a Firenze, con il giovane attore protagonista diretto da Emanuele Banterle.

In Factum est Giovanni Testori ha dato voce a una creatura appena concepita per farle reclamare il diritto alla vita, che il padre vuole negarle e la madre acconsente a toglierle. La creatura, che, prima in un confuso balbettio, poi con parole sempre più scandite e più forti, si esprime in Factum est (con un linguaggio inventato dall’autore, di straordinaria originalità e di impressionante vigore) è, per Giovanni Testori, creatura sacra per il fatto stesso di essere viva: in essa s’incarna Dio, sopprimerla significa sopprimere Dio. Si tratta di un monologo, la forma secondo l’autore più alta e totale del teatro, fatto di versi brevi, metafore elementari, quasi infantili, di un realismo popolare, su rime semplici, cadenze orecchiabili, esili o violente, tra l’urlo e il pianto, ricco di riferimenti culturali che vanno dalle letture bibliche, alla poesia delle origini, alla poesia dantesca, ma calibrati su un orecchio popolare, per arrivare diretti al cuore della gente.
 
Per recarsi al Sacro Monte sarà disponibile su prenotazione la navetta gratuita offerta da Morandi Tour con partenza alle 20.15 dal centro Varese e ritorno a fine spettacolo.

Prima di questo spettacolo, inoltre, sarà possibile effettuare dalle ore 18.00 una speciale visita guidata del Sacro Monteper poi fermarsi a cenare (pacchetto convenzionato) in uno dei ristoranti di Santa Maria del Monte. Durante la serata sarà possibile aderire alle iniziative della Fondazione Patrizia Nidoli: chi prenderà i cuscini per la terrazza del Sacro Monte potrà, infatti, lasciare un’offerta a sostegno dei progetti della Fondazione.

12 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi