Leggiuno

Ville Bassetti, la Provincia ha deciso come destinarle

L'Eremo Santa Caterina sul Lago Maggiore

La Provincia di Varese ha acquisito da qualche anno la Colonia Bassetti, l’edifico spartano e grigio che a Leggiuno sovrasta la collina in cui venne realizzato, affacciato sul lago, l’Eremo Santa Caterina. Un’acquisizione che, come fu spiegato al momento dell’iniziativa, costata 2,7 milioni di euro, per 120 mila mq di area boschiva e 1200 mq di ville, aveva come principali finalità quello di impedire ogni disegno sepculativo sull’area e la possibilità di ospitare un resort per turisti e pellegrini che si sarebbero recati all’eremo monastico, sempre di proprietà di Villa Recalcati.

Ora siamo giunti al passaggio più importante: stabilire l’uso che verrà fatto delle Ville e del Parco Bassetti. Sabato prossimo 16 luglio saranno presentate ai media le ”Ipotesi di recupero delle ville ex Bassetti all’Eremo di Santa Caterina”.

La conferenza stampa, tenuta alle Cascine del Quiquio dal presidente Dario Galli,  sarà l’occasione per fare un bilancio di metà anno sull’attività amministrativa e per illustrare una serie di ipotesi di recupero delle ville Bassetti, già proprietà della Provincia di Varese.

A disposizione della stampa, oltre al Presidente della Provincia di Varese Dario Galli, ci saranno gli assessori provinciali. Saranno presenti anche alcuni sindaci della sponda Lombarda del Verbano.

I rappresentanti dei media sarannpo portati a visitare sia le Ville che il grande parco che circonda l’edificio collocato sopra l’Eremo Santa Caterina.

10 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Ville Bassetti, la Provincia ha deciso come destinarle

  1. ester il 10 luglio 2011, ore 15:36

    ottima l’idea di fare delle ville Bassetti un resort x turisti e pellegrini

Rispondi