Economia

Le opportunità della Serbia illustrate all’Univa

Una panoramica di Belgrado

Presentare alle imprese le opportunità commerciali, le possibilità d’investimento, le occasioni per creare rapporti d’affari con il mercato russo di cui la Serbia rappresenta una delle più importanti teste di ponte. Il tutto con un occhio di riguardo alle Pmi. È questo lo scopo dell’incontro “Progetto Serbia: la sfida lombarda per competere” che verrà ospitato dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

L’appuntamento, al quale parteciperà il Console commerciale serbo in Italia, Bojan Stevanovich, si terrà domani lunedì 4 luglio, alle ore 10.30, nella Sede di Saronno dell’Unione Industriali in via Gaudenzio Ferrari, 13.

Quella di Saronno rappresenta la tappa di un roadshow che toccherà le varie province lombarde. Organizzato da Confindustria Lombardia, Regione Lombardia, Istituto per il Commercio Estero, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, il progetto ha lo scopo di illustrare alle piccole e medie imprese le potenzialità che offre la Serbia, soprattutto in qualità di hub per accedere alla Russia, con cui il Paese balcanico ha regimi doganali privilegiati, così come ne può vantare con l’Unione europea. Una sorta di cerniera economica e commerciale, dunque, di cui le imprese italiane, anche non grandi, possono avvantaggiarsi.
A scendere nei dettagli saranno gli interventi degli esponenti dell’Agenzia per la Russia, di Aliquo Consulting Serbia e UniCredit S.p.A.

4 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi