Varese

Aspem Reti, countdown per la “sentenza” di Fontana

Questa mattina il segretario generale del Comune, Filippo Ciminelli, ha consegnato al sindaco di Varese, Attilio Fontana, i risultati della Commissione tecnica su Aspem Reti, presieduta dallo stesso Ciminelli. Una commissione istituita dallo stesso primo cittadino, all’indomani della richiesta di una decisione sulla società comunale con i bilanci da “profondo rosso” da parte della Commissione consigliare, che a sua volta aveva consegnato al sindaco una propria relazione.

Ora il sindaco, che ha mantenuto al delega alle municipalizzate, ha di fronte a sè la necessità di fare una scelta sul vertice di Aspem Reti, che vede ancora seduti ai loro posti gli stessi amministratori. Bocca cucita, da parte di Ciminelli, sui contenuti della sua relazione. “E’ una relazione per il sindaco – dice il segretario generale -, non si può divulgare”. Una decina di pagine di relazione riservata, dunque, che ha fotografato lo stato dei bilanci della società totalmente partecipata dal Comune. Secondo indiscrezioni, tra i contenuti della relazione il problema di avere affidato la gestione delle piscine ad Aspem Reti senza alcuna gara d’appalto e la gestione non improntata al rigore e al risparmio da parte degli amministratori.

Cosa accadrà ora? Secondo le ipotesi di Ciminelli, le conclusioni che Fontana tirerà sul’imbarazzante faccenda saranno proposte nell’ambito di una conferenza stampa oppure in occasione di una seduta della Commissione Affari generali. Una conclusione che, agli occhi degli osservatori, non può evitare l’azzeramento di un vertice che si è reso responsabile di un bilancio 2009 con un buco da 1,5 milioni di euro.

4 luglio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi