Varese

Un’altra Varese è possibile, domani “Le piazze del mondo”

Domani il centro storico di Varese tornerà ad ospitare “Le piazze del mondo”, la grande festa organizzata dal Coordinamento Migrante della provincia di Varese, realtà che unisce numerose associazioni varesine e le comunità migranti del territorio. L’appuntamento è per domani domenica 26 giugno in piazza Monte Grappa, in Corso Matteotti e in Piazza Podestà con inizio alle ore 11. Tutta la giornata sarà accompagnata da spettacoli, musica, danze, sfilate, bancarelle, prodotti solidali, ricette e piatti tipici.

«Siamo giunti quest’anno alla terza edizione della manifestazione – spiega Filippo Pinzone, vice presidente delle Acli provinciali – Torniamo nel centro di Varese perché riteniamo importante incontrarci con i cittadini nel cuore della città. Sarà dunque un’occasione di festa e di incontro con le comunità di immigrati del nostro territorio. Ma non solo: accanto al divertimento proporremo dei momenti di riflessione e dibattito: parleremo dell’Europa e delle rivolte che hanno infuocato il Nord Africa. Saranno presenti anche alcuni dei rifugiati che in questo momento si trovano nella nostra provincia».

«Stiamo cercando di trasmettere un messaggio positivo, quello dell’arricchimento. La nostra società va nella direzione della multietnicità, questo può comportare dei problemi ma è anche un fattore di grande ricchezze. È la strada della “contaminazione” e le Piazze del Mondo non sono solo un momento di dibattito sono la dimostrazione concreta di quanto può essere positiva la “contaminazione”» ha detto Sergio Moia della segreteria provinciale Cisl.

Tra le iniziative in programma è prevista anche una tavola rotonda (ore 16.30 in piazza Monte Grappa) dedicata alle rivolte del Maghreb e al ruolo dell’Europa nell’area del Mediterraneo. È stato invitato anche il sindaco di Varese, Attilio Fontana in qualità di primo cittadino ma anche di rappresentante dell’Anci. «Mi auguro che il sindaco partecipi alla nostra manifestazione – ha dichiarato Jaques Amani, della Cgil provinciale di Varese – . Sono convinto che non si possa creare un mondo fatto di comunità divise ma una società italiana formata da tante piccole culture».

«A quanto sta avvenendo nel Maghreb e sulle ripercussioni in Italia sarà dedicato un momento particolare della festa – ha ricordato Thierry Dieng, anima del movimento Ubuntu – vorrei che Le Piazze del Mondo ci permettano di conoscere i rifugiati e approfondire i loro vissuti e le loro speranze». «Organizzare questi appuntamenti ci ha permesso di rafforzare anche la coesione del Coordinamento migrante, che è diventato in questi anni un riferimento sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione – ha concluso Alessandra Pessina della Uisp varesina -. Una realtà positiva che speriamo possa crescere sempre di più».

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune di Varese e ha il patrocinio dell’Ufficio scolastico territoriale e di Cesvov

Ecco tutto il programma

PIAZZA MONTE GRAPPA

“delle culture, delle tradizioni, dell’arte e dei laboratori”

Ore 11.00 Folklore e colore: spettacoli, musica , danze e sfilate (prima parte)

Ore 14.00 Folklore e colore: spettacoli, musica , danze e sfilate (seconda parte)

Ore 16.30 Tavola rotonda L’EUROPA E LE RIVOLTE DEL MAGHREB Nuovi scenari di cooperazione ed integrazione nel Mediterraneo

Ore 18.30 Concerto con i “Back in Choir”, jam session e “TUTTINFESTA”

LE BOTTEGHE DEL MONDO IN UNA PIAZZA

il Commercio Equo & Solidale a cura della Rete delle Botteghe Varesine

PIAZZA PODESTA’ E CORSO MATTEOTTI

“dei popoli e delle associazioni”

chi siamo, dove siamo, promozione sociale, welfare e servizi ai cittadini

Ore 12.00 Per tutti: aperitivo dal mondo

Durante tutta la giornata animazione itinerante per i più piccoli e giocoleria acrobatica con i “MACEDONIA TZIGANI” e il “FOLLETTO GIRAMONDO”. Sarà inoltre presente uno stand laboratorio della sartoria Taivé promossa dalla Caritas di Milano per offrire opportunità lavorative alle donne rom.

Il Coordinamento Migranti è 

costituito da: Associazioni e comunità di immigrati del territorio Afghanistan – Albania – Argentina – Bangladesh – Bosnia – Brasile – Camerun – Ecuador – Eritrea – Filippine – Isole Mauritius – Marocco – Pakistan – Palestina – Perù – Repubblica Democratica del Congo – Romania – Senegal – Togo – Ucraina

Aderiscono al Coordinamento: Acli Colf Varese e Gallarate, Acli Varese, Amnesty, Anolf Varese onlus, Anpi, APV-Ass. Provinciale Pakistani Varesini, Arci Varese, Ass. AgodellaBilancia, Ass. Anna-Sofia, Ass. Cittadini del mondo onlus, @ssoci@zione cultur@le v@rese, Ass. Donne da Oltre la Frontiera, Ass. I Colori del Mondo, Association Elikya R.D.C, Ass. “I figli del Congo”, Ass. Vo.C.E – onlus, Ass. Yacouba per l’Africa, Banca Etica, Caritas Ambrosiana, CGIL Camera del Lavoro Varese, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, Coordinamento Immigrati CGIL, Circolo Acli People, CISL Varese, Comitato Progetto Cernobyl Induno Olona, Comitato varesino per la Palestina, Cooperativa Com Service, CTP EDA Centro Territoriale Permanente per l’istruzione e la formazione in età adulta di Varese, FiabCiclocittà, IPSIA Varese Onlus, L’albero di Antonia, Legambiente Varese, Libera, UIL Varese, UISP Varese, Un’altra storia, U.S. Acli Vares

25 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi