Varese

Lega Nord, a Varese parte il “commissariamento balneare”

Da sinistra, Candiani, Monti e Lazzarini

Applausi e ovazioni, questo pomeriggio, uscivano dalle finestre aperte della sezione varesina del Carroccio, riunita per la presentazione di Emanuele Monti commissario, 26 anni, dal ’99 nella Lega, consigliere comunale riconfermato, alla presenza del segretario provinciale Stefano Candiani e del sindaco Attilio Fontana (assente invece Fabio Binelli per ragioni lavorative). Un’immagine più pacata e rassicurante, molto diversa rispetto alla famosa “notte dei lunghi coltelli” che si consumò in Lega alla vigilia del varo della nuova giunta Fontana, quando erano volati insulti ben udibili dalla piazza.

Una riunione per presentare quella che qualche leghista, al termine, definisce un “commissariamento balneare”, dato che Monti traghetterà il partito fino a dopo l’estate, quando, da regolamento della Lega, si dovrà tenere il nuovo congresso che eleggerà nuovo segretario e nuovo direttivo cittadini. Tre mesi per trovare un nuovo segretario che sostituisca Carlo Piatti, dimissionario dopo essere diventato assessore alla Sicurezza e dunque incompatibile con la carica di segretario. Ma proprio questo è il punto.

Le dimissioni di Piatti hanno riaperto uno scontro, che si era già verificato quando Piatti, per essere eletto segretario cittadino, si  impegnò in un vivace contrasto proprio contro l’attuale commissario Emanuele Monti. Azzerati segreteria e direttivo, ora l’unico responsabile della sezione è Monti, ed è possibile che, partendo da questa posizione, provi a ricandidarsi ancora a segretario cittadino (era già accaduto con Marco Cerini, che da commissario passò a candidarsi alla segreteria).  Ma non è una strada in discesa. Nella sezione leghista ci sono altri potenziali candidati, a partire dal consigliere comunale Lazzarini, che aveva minacciato di lasciare l’incarico di responsabile organizzativo, ma che oggi è tornato sui suoi passi. O anche qualche altra giovane leva.

La competizione per la successione è aperta, nonostante i messaggi rassicuranti lanciati oggi dal segretario provinciale Candiani. O dallo stesso Monti. “Nessuno scontro, come dicono i giornali, ma un normale confronto. La Lega è una famiglia, siamo tutti uniti”. Insomma, tutti insieme appassionatamente.

25 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Lega Nord, a Varese parte il “commissariamento balneare”

  1. marco cerini il 25 giugno 2011, ore 23:00

    mi complimento per il rimando oramai quasi “dimenticato” ad un’altra pagina della storia ma appunto devo dire che Emanuele si trova in una condizione ben diversa rispetto a quella che ho dovuto affrontare io. Gli auguro tutta la fortuna ed il successo che si merita.

Rispondi