Varese

Taricco (Pd) alza il tiro contro polemiche sui media

Il segretario Fabrizio Taricco

Confronto e dibattito, posizioni diverse, polemiche, il centrosinistra continua a registrare un dibattito forte, con posizioni, a volte, anche lontane. Un confronto in cui oggi interviene anche il segretario provinciale del Pd, Fabrizio Taricco, che poelmizza con quanti ricercano “distinzioni fine a se stesse”.

Dice Taricco: “La segreteria provinciale è impegnata a ricercare l’unità e promuovere la pluralità all’interno del partito. La nostra idea di unità è anche quella di sostenere i candidati, senza cercare le differenze in un passato che è alle nostre spalle, perché si vince quando si lavora uniti, con programmi che parlano ai bisogni della città. Per essere uniti è importante che il confronto interno sia sempre indirizzato alla proposta e non alla ricerca di distinzioni fine a se stesse”.

“Noi democratici – continua il segretario provinciale del partito di Bersani – possiamo vantare la più libera e aperta discussione che si conosca, ma essa va condotta con intelligenza e rispetto dei fatti, con coscienza dei ruoli. Per questo esprimo rispetto e apprezzamento per il lavoro fatto dagli organismi locali e dai rappresentanti del PD eletti nelle istituzioni: a Varese e in tutte le realtà provinciali”.

Taricco rincara la dose e dichiara: “La mia segretaria è nata con il mandato esplicito di unire il partito e non di registrare il fatto ovvio che ognuno possa esternare le proprie posizioni. Non aiuta la crescita del partito una discussione tutta interna,condotta oltretutto sui “media” anziché negli organismi di partito, che per cercare distinzioni non necessarie arriva al paradosso di dipingere con colori diversi proposte che nelle sostanza sono uguali. Così i cittadini non ci capiscono, tanto meno apprezzano le delegittimazioni e la rappresentazione di un partito diviso tra buoni e cattivi”.

24 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti a “Taricco (Pd) alza il tiro contro polemiche sui media

  1. daniela il 24 giugno 2011, ore 23:41

    Bravo segretario! Era ora che il partito intervenisse sulle polemiche scatenate pubblicamente dal senatore Rossi e dal consigliere Alfieri. Noi che crediamo nel PD siamo con lei.

  2. franco giannantoni il 25 giugno 2011, ore 14:41

    Caro Direttore, tramite lei mi rivolgo al segretario del Pd Taricco sorpreso per la “querelle” esplosa sui giornali locali legata ai problemi interni al Pd cittadino per dire: “Stia tranquillo, segretario, i cittadini capiscono, capiscono fino troppo.”. Cordialità, Franco Giannantoni.

  3. giorgio il 25 giugno 2011, ore 17:23

    Ha ragione il signor Fanco Giannantoni. I cittadini capiscono, capiscono fino troppo. Tanto è vero che solo l’1,4% di loro ha votato la Fed in cui lui era candidato. Le pochissime preferenze personali del signor Giannantoni dimostrano che i cittadini capiscono.

  4. franco giannantoni il 26 giugno 2011, ore 13:18

    Caro Direttore, l’intervento di “Giorgio” definisce perfettamente il suo spessore politico e culturale. Cordialità, Franco Giannantoni

  5. Roberto Gervasini il 27 giugno 2011, ore 11:20

    Caro Direttore, sulla corenza, professionalità, onestà intellettuale, impegno, tolleranza, cultura,senso civico…. di Franco Giannantoni non discute proprio nessuno.
    E’ talmente laico che collabora e scrive su periodi cattolici come RMF.
    Purtroppo Varese vanta troppa poca gente come LUI. Franco è persona che al di la’ delle nostre distanze di parrocchie politiche ho sempre profondamente stimato, metodico, preciso nel suo lavoro.
    Che prenda pochi voti non facendo neppure campagna elettorale è perfino scontato. Troppa gente non legge neanche gli elenchi dei candidati del partito che vota…..
    Roberto Gervasini

Rispondi