Varese

Parte l’Estate varesina. Tante proposte, poche novità

Presentazione del cartellone estivo, mentre interviene l'assessore Longhini

Fuochi d’artificio per l’Estate varesina. No, non nel senso che è un cartellone che fa scintille, ma perchè s’inaugura, domani sera sabato 25 giugno, ai Giardini Estensi, con un concerto della Banda di Capolago e uno spettacolo pirotecnico. Per il resto, il programma presenta alcune manifestazioni ormai entrate nella tradizione, senza particolari colpi d’ala. Costo complessivo, a carico del Comune di Varese, di 120 mila euro. Come dice l’assessore alla Cultura, Simone Longhini, “si è speso meno dello scorso anno”. Un cartellone che dà l’impressione di un insieme di manifestazioni diverse, alcune realizzate su misura, altre incluse ma del tutto autonome, come nel caso delle celebrazioni della presidenza polacca dell’Unione europea.

Qualche assenza c’è. Sul fronte del teatro abbiamo la rassegna curata da Andrea Chiodi, “Tra Sacro e Sacromonte”, una proposta apprezzabile ma molto particolare, dedicata al solo teatro sacro, più uno spettacolo di Teatro Blu, “Giulietta e Romeo”, che peraltro rientra nel cartellone di Terra e Laghi. Non una proposta teatrale estiva più varia e sfaccettata, un po’ per tutti i gusti, come accadde qualche estate fa, con le proposte del Teatro di Varese, con i Legnanesi e altre proposte. Un’iniziativa interessante, ma che fu subito cassata. 

Assente pure un cartellone di incontri dedicati a letteratura e poesia, particolarmente indicata alla stagione, quando al mare e in montagna tutti leggono un bel libro. Qualcosa sarà fatta al Chiostro di Voltorre (realizzata da abrigliasciolta), ma dovremmo pazientare e digiunare per arrivare fino al mitico Premio Chiara.  

All’Estate varesina la parte del leone la fanno, come ogni anno, cinema e musica. Il cinema con la storica rassegna all’aperto “Esterno Notte”, al quale si è aggiunto, da qualche anno, anche “Esterno Notte Suoni”, un’appendice di sette concerti live, il tutto organizzato da Giulio Rossini e da Fimstudio 90, il cineclub più amato dai varesini. Martedì 28 giugno parte la prima pellicola sotto la tensostruttura dei Giardini Estensi. In programma anche una serata di cabaret dal titolo “Risate ai Giardini Estensi”, che sostuisce le serate dedicate a Zelig lo scorso anno, che non ebbero grande successo. Questa volta si concentra tutto in una sola serata, il 7 luglio.

Tra le rassegne anche i “Concerti sotto le stelle” a Villa Panza, il festival di teatro sacro “Tra Sacro e Sacromonte” e, dall’8 al 23 luglio, l’undicesima edizione del Black & Blue Festival.  Neppure quest’anno manca, inoltre, il Solevoci Festival (che si terrà dal 24 giugno al 3 luglio).

24 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi