Milano

Un debutto arancione per Pisapia: no alle auto blu

Il sindaco Pisapia

Primo Consiglio comunale dopo la vittoria del centrosinistra a Milano. Il sindaco Pisapia ha parlato di una città a misura di bambino, accessibile ai disabili, aperta a tutti, più verde e più amica dell’ambiente. “Ridaremo speranza a Milano”, ha detto il neo-sindaco. E’ stato eletto presidente del Consiglio comunale Basilio Rizzo.

Ha detto Pisapia: “I milanesi hanno deciso di aprire nella loro città una nuova stagione politica. Milano vuole tornare a essere capitale morale ed economica del nostro Paese”.  “Sento di avere una grande responsabilità”, ha ammesso Pisapia. E ha definito la legislatura che si è appena aperta a Palazzo Marino come una “legislatura costituente”.

No alle auto blu. “Non vi saranno nel nostro Comune – ha dichiarato Pisapia -. Solo piccole Punto bianche in condivisione e ne faremo uso con la dovuta sobrietà. Si tratta certo di piccole cose che però possono essere indicative di un nuovo rapporto tra cittadini e chi li rappresenta”. Tra i punti programmatici in controtendenza rispetto all’era-Moratti, la volontà di valorizzare le scuole civiche, e la scelta di un nuovo piano regolatore per ”una città in cui non vi siano più abitanti senza casa e case senza abitanti”. 

A presiedere da oggi il Consiglio comunale è stato eletto Basilio Rizzo, decano di Palazzo Marino, esponente della sinistra radicale, sostenuto da Pd, Sel, Idv, Lista Civica e Federazione della Sinistra. E’ stato eletto con 28 voti al terzo scrutinio. In lizza c’erano anche il radicale Marco Cappato e l’ex vicesindaco Riccardo De Corato. L’elezione di Rizzo è stata accolta da un applauso in Aula e dall’entusiasmo del popolo arancione raccolto nella piazza.

20 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi