Varese

Le canzoni di Faber secondo Gio Ardemagni

Fabrizio De Andrè

Faber resta uno dei cantautori più amati. Per le sue canzoni, per i loro testi, per la capacità di fondere note e poesia. Difficile evocare tutto ciò, ma è quello che avverrà venerdì 24 giugno, alle ore 20, a Varese.

Presso il Caffè La Cupola, in piazza Giovanni XXIII, Giovanni Ardemagni proporrà un piccolo spettacolo dal titolo “Canzoni, racconti e poesie”, un modo per ripercorrere un lungo itinerario fatto di dischi e canzoni che hanno segnato la storia della musica italiana, oltre che diverse generazioni. Ardemagni, versatile e capace di passare dal teatro alla musica, reinterpreterà Faber in maniera molto personale.

“Era il 1970 avevo quasi tre anni e mezzo, giravo nei boschi con i miei fratelli e tutta la banda. Qelli di tara bara avevano invaso il nostro territorio, meritavano una lezione, camminavo a testa alta, pugni chiusi e petto in fuori, quando scivolai nel fiume. Per fortuna passò di li un pescatore…”. Ecco le prime parole dello spettacolo. Da non perdere.

20 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Le canzoni di Faber secondo Gio Ardemagni

  1. Paolo Franchini il 21 giugno 2011, ore 09:32

    Ardemagni si fa poeta quando interpreta De Andrè.
    Con le sue canzoni e tutta la sua magia.
    E con quella sua faccia un po’ così, anche.
    Condivido: da non perdere.

Rispondi