Bologna

Roberto Benigni a Bologna: “Siete l’Italia migliore”

Roberto Benigni a Bologna

Tanto pubblico, tanti lavoratori, con un lancio multipiattaforma e il web protagonista. Importante il fatto che la diretta della manifestazione sia stata quella di Current tv, canale indipendente a rischio. Questo il volto dello spettacolo organizzato a Bologna da Michele Santoro per i 110 anni della Fiom. Il parco di villa Angeletti si è subito riempito.

Tra coloro che sono intervenuti, Maurizia Russo Spena, la precaria del ministero del Lavoro alla quale il ministro Brunetta non ha voluto rispondere, accusando lei e tanti precari di essere “l’Italia peggiore”. ”Sono precaria da 15 anni e da sei all’Agenzia Italia-lavoro dove mi occupo del ricollocamento dei lavoratori più deboli: un paradosso. Ora  il ministro non dovra’ parlare piu’ solo con me, ma con le piazze dell’indignazione”.

Ma il momento più emozionante è stato l’arrivo dell’attore e regista Roberto Benigni. Ha urlato: “Siete l’Italia migliore”, ha detto Benigni, rovesciando l’accusa del ministro Brunetta. ”Non voglio però fare battute su Brunetta – ha continuato Benigni – perchè sarebbe come sparare sulla ‘crocetta rossa’”.

L’intervento di Benigni è stato un vero inno al lavoro e ai lavoratori. Lo ha fatto citando Rimbaud (“giù il cappello, questi sono i veri uomini”). “Il lavoro è un diritto di ognuno di noi, una cosa sacra e ogni legge contro il lavoro è un sacrilegio”. Citando Primo Levi, il regista ha ricordato che “il lavoro è la vera e concreta felicità che abbiamo”.

18 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi