Varese

Nuova giunta Fontana, la carica degli under-35

Il sindaco Attilio Fontana, secondo mandato

Fontana ce l’ha fatta: è riuscito a condurre in porto la sua seconda giunta. Una squadra di nove assessori, otto uomini e una donna, la famosa “quota rosa”, quella presenza che ha rischiato di bloccare tutto fino a questa notte. Una giunta che ha faticato a concretizzarsi, tra veti incrociati, alchimie di correnti, scarsa attenzione riservata alle donne (ci sono giunte dove le donne sono la metà degli assessori).  Questa sera il sindaco Fontana presenterà in Consiglio, convocato per le 20.45, in Salone Estense, la sua giunta e così partirà il secondo mandato del sindaco-avvocato, che è facile prevedere che per Fontana sarà l’ultimo.

Presentazione nel pomeriggio in Comune di assessori e relative deleghe. Dopo la notte della resa dei conti in Lega Nord, con l’estromissione di Gladiseo Zagatto in seguito ad una votazione segreta del direttivo, oggi il clima era decisamente più rilassato. L’unico a prendere la parola è stato il primo cittadino. “Qualcuno ci ha rimproverato di metterci troppo tempo per definire la squadra di giunta, ma è meglio metterci più tempo ma non fare errori, che farli per eccesso di fretta”. Subito Fontana, che si è dichiarato di essere soddisfatto del risultato, ha rimarcato la presenza di giovani. “A parte noi due (ha detto di sè e del vicesindaco Baroni, ndr) è una squadra con tanti giovani, persone piene di entusiasmo”. Ringraziamenti di rito alla giunta precedente e voglia di mettersi al lavoro.

Cinque gli assessori in quota Pdl: il vicesindaco Carlo Baroni, Infrastrutture e Lavori pubblici, Enrico Angelini, Famiglia e persona, Stefano Clerici, Ambiente e Verde Urbano, Simone Longhini, Cultura e Comunicazione, Giuseppe Montalbetti, Bilancio. Quattro, invece, gli assessori leghisti: Fabio Binelli, Urbanistica, Sergio Ghiringhelli, Turismo, Commercio e Sviluppo economico, Carlo Piatti, Polizia Locale, Maria Ida Piazza, Sport e rioni. Ma uno dei tratti caratteristici del Fontana bis sono i cinque neo-assessori under-35: Carlo Piatti, 32 anni, Stefano Clerici, 29 anni, Giuseppe Montalbetti, 26 anni, Simone Longhini, 33 anni, e Maria Ida Piazza, 27 anni, assessore allo Sport. “Un segnale positivo, che inviamo alla città”, ha detto il sindaco. Così come Fontana ha sottolineato la provenienza dal Consiglio di diversi assessori, che nella scorsa legislatura sono stati consiglieri: Fabio Binelli, Sergio Ghiringhelli, Carlo Piatti, Simone Longhini e Stefano Clerici. “Questo dimostra – ha detto Fontana – che il Consiglio è luogo della democrazia e del confronto, palestra per nuovi politici”. Per sè Fontana si è tenuto le deleghe della Segreteria generale, della Comunicazione istituzionale, delle Pari opportunità, della Cooperazione col territorio varesino, delle Società e partecipazioni comunali, Affari generali e servizio elettorale, dei Rapporti istituzionali.

Una giunta che inizierà da stasera a navigare nel mare agitato di una fase in cui tutto sta cambiando. Riuscirà a completare la legislatura? Difficile prevederlo. Certamente questa giunta nasce da un confronto, a tratti aspro, tra Lega e Pdl. Un rapporto che questa volta farà a meno della capacità di mediazione dell’Udc, e che negli ultimi giorni si è surriscaldato, a tutto vantaggio del Pdl, rispetto ad una Lega che ha garantito la governabilità facendo un passo indietro e sacrificando un fedelissimo del sindaco. la maggioranza di centrodestra si avvia così a governare, affrontando da subito il primo progetto: come ha detto Fontana, il nuovo teatro, già messo in testa alle priorità di questo Fontana bis.

- FOTOGALLERY

16 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Nuova giunta Fontana, la carica degli under-35

  1. gimocchiverdi il 16 giugno 2011, ore 18:19

    Finalmente si e’ giunti all’approdo, la quota rosa c’e’ ma questa giunta non sembra molto quotata, appena la nave uscira dal porto, e comincera’ a navigare il meteo prevede turbolenze l’ammiraglio Fontana avra’ il suo bel da fare per mantenere la rotta.

Rispondi