Regione

Expo, semaforo verde dal Bie. Ora nuovo commissario

L’assemblea generale del Bie ha approvato la scelta della costituzione della Newco promossa da Regione Lombardia. “Abbiamo evitato il cartellino rosso – spiega il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ieri a Parigi all’assemblea generale -. Sono soddisfatto per questa soluzione che io e la giunta lombarda abbiamo ideato e approvato lo scorso luglio, e che è stata  condivisa dagli altri soci. Questa società veicolo, integralmente pubblica, diventa  proprietaria dei terreni garantendone l’interesse pubblico: in quell’area faremo investimenti per circa un miliardo di euro a vantaggio dei nostri cittadini”.

Nel corso della seduta di ieri il Bie ha applaudito la soluzione della Newco: “Si sono dichiarati integralmente soddisfatti”, precisa Formigoni. Circa i tempi, davanti al Bie è stato illustrato il cronoprogramma: “Entro il mese di luglio saranno realizzate le gare e i lavoro partiranno a ottobre. Prosegue, dunque, il cammino senza soste verso la realizzazione della grande Esposizione universale che sarà un’occasione di forte crescita per tutti noi”.

Circa il posto di commissario straordinario Formigoni spiega che “le dimissioni di Letizia Moratti saranno valide a partire dalla
fine di giugno. La nomina del nuovo commissario spetta al presidente del Consiglio. Nelle prossime settimane dialogheremo
per vedere qual è la soluzione migliore che, come sempre, possa aiutare la realizzazione dell’Expo del 2015″. L’importante per
il presidente della Lombardia è “agire in uno spirito di squadra facendo ciascuno la propria parte, affinché la straordinaria
opportunità dell’Expo sia colta al massimo livello”.

15 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi