Varese

Ecco il Fontana bis. Con un punto interrogativo (rosa)

Una seduta del Consiglio comunale di Varese

Il Fontana bis in dirittura d’arrivo. Giornata intensa, ieri, per il primo cittadino di Varese, che si è impegnato a fondo per delineare la giunta che lo accompagnerà nel suo secondo mandato. Prima la visita privata del ministro Maroni, poi l’incontro, nel suo studio in Comune, con i rappresentanti dei partiti della maggioranza: Puricelli per il Pdl (Aldo Colombo era rimasto bloccato a Milano), e i segretari cittadino e provinciale della Lega Nord, rispettivamente Carlo Piatti e Stefano Candiani.

Una riunione in Comune che ha confermato la struttura della giunta, che ormai sembra definitiva, con pochi punti interrogativi. Al Pdl vanno i Lavori pubblici (Piero Galparoli), il Bilancio (Fabio D’Aula), l’Ambiente-Verde pubblico e Attuazione del Programma (Stefano Clerici), Cultura (Giossi Montalbetti) e il super-assessorato Famiglia-Servizi sociali-Servizi educativi (Enrico Angelini, anche vicesindaco). A ciò si aggiunga, Puricelli come presidente del Consiglio comunale.

Per quanto riguarda invece la delegazione del Carroccio, Urbanistica (Fabio Binelli), Polizia Locale e Sicurezza (Gladiseo Zagatto), Sport e Rioni (Carlo Piatti) e Commercio e Marketing territoriale (Sergio Ghiringhelli).

Questo lo schema generale, che vede poi il sindaco Fontana che tiene la delega alle Municipalizzate, una delega che consentirà certamente a Fontana di risolvere l’annosa questione di Aspem Reti, lasciata in eredità dalla scorsa legislatura.  Sempre a Fontana le deleghe degli Affari generali e della Comunicazione. Punta molto, il sindaco, sulla delega dell’Attuazione del programma, attribuita all’assessore all’Ambiente e Verde pubblico, ruolo meno impegnativo di altri.

Mentre la delegazione Pdl in giunta sembra piuttosto sicura, sembra ancora possibile un ingresso nella delegazione della Lega Nord del giovane consigliere Emanuele Monti, che potrebbe sostituire Carlo Piatti o Sergio Ghiringhelli. Ma il vero punto interrogativo, non ancora sciolto, appare quello relativo alla cosiddetta “quota rosa”.  Una quota che non è ancora chiaro se debba essere a carico di Lega o Pdl. “Credo sia importante una donna in giunta, ci tengo – conferma il sindaco al termine della riunione -. Ci sono sensibilità diverse tra uomini e donne, e credo sia importante potere avere un punto di vista femminile nel prendere decisioni”. E’ su questo fronte che si è fatto il nome di Benedetta Frattini, in quota Pdl, come assessore alla Cultura. Montalbetti può contare su un’esperienza amministrativa di cui la Frattini è priva. Ma la Frattini potrebbe costituire la quota rosa di cui si è alla ricerca. Tra l’altro, pare che in giunta si tema che, in assenza di una donna tra gli assessori, possano esserci ricorsi.

Le decisioni confermate dalla riunione, sono state poi sottoposte alla segreteria provinciale Pdl. Oggi un’ultima riunione con il sindaco per il definitivo semaforo verde in vista della prima seduta del Consiglio di giovedì sera.

14 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Ecco il Fontana bis. Con un punto interrogativo (rosa)

  1. Giuseppe Vuolo il 14 giugno 2011, ore 20:55

    Caro Direttore,
    sono venuto a conoscenza che stamattina in grande incognito un Consigliere PDL e uno della Lega sono partiti per Casablanca.
    .Sono sul posto in attesa di sapere quale dei due sara’ il Fortunato che sottoponendosi ad una Banale ma irreversibile Operazione potra’ diventare Assessore della Giunta di Varese. Cosa non si fa per una cadregha !!!

  2. gimocchiverdi il 15 giugno 2011, ore 17:48

    Egregio Direttore,
    i due consiglieri partiti per Casablanca hanno disdetto la clinica e fatto immediato ritorno Il sindaco con un comunicato alle segreterie dei partiti della coalizione ha detto che si puo’ equiparare nelle quote rosa chi e’ dichiaratamente gay. Grillini ha certificato che negli aspiranti assessori annovera almeno 10 iscritti

  3. Dopo le Amministrative i referendum: si vince grazie a Facebook e alle donne | Andrea Riscassi il 28 gennaio 2016, ore 16:43

Rispondi