Varese

Fontana: “speriamo in una buona affluenza ai seggi”

Fontana si rivolge ai presidenti di seggio. Accanto a lui il segretario generale Ciminelli

Ultime istruzioni per il voto, questa mattina, in Salone Estense a Varese, impartite agli 85 presidenti di seggio al lavoro, da domani e ancora lunedì mattina, per i quattro referendum su acqua, nucleare e legittimo impedimento.

Presenti il sindaco Attilio Fontana e il segretario generale del Comune, Filippo Ciminelli, oltre ai funzionari di Palazzo Estense. “Ormai ci conosciamo, considerato il fatto che ci stiamo vedendo con una certa frequenza”, ha detto scherzando Fontana. Il primo cittadino si è augurato che, per i referendum, “si possa registrare una buona affluenza ai seggi”. Buon lavoro, ha concluso Fontana.

Ha preso quindi la parola Ciminelli, il quale, rivolgendosi ai presidenti di seggio, ha detto: “Sapete che noi vi seguiamo dall’inizio alla fine e che siamo pronti ad aiutarvi per qualsiasi problema. Del resto sono stati riconfermati quasi tutti i presidenti”. Ha poi rimarcato: “Come sapete, sono quattro i referendum, ognuno di loro segue il suo quorum, e dunque se qualcuno, come può accadere, decide di non ritirare una scheda, va subito verbalizzato”.

I seggi si costituiscono oggi pomeriggio alle ore 16 e, per quanto riguarda domani mattina, alle ore 7.40 i membri del seggio saranno già sul posto e alle ore 8 inizieranno le operazioni di voto. Gli orari per partecipare ai referendum sono dalle 8 alle 22 domenica e dalle 7 alle 15 lunedì.

Tra le curiosità ricordate in Salone Estense, l’esistenza di alcuni “seggi speciali”, e cioè in via Morandi per i detenuti, alla Casa di Riposo Molina, all’Ospedale del Ponte e all’Ospedale di Circolo. Ci sono poi seggi con meno di 100 aventi diritti al voto: La Quiete, Maria Immacolata e Centro Gulliver.

11 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi