Varese

Lapidario, istruzioni per l’uso. Lancio in Salone Estense

La lapide dedicata a Falcone e Borsellino, eroi anti-mafia

Tra le iniziative per celebrare il 150° anniversario dell’unità d’Italia, il Comune di Varese ha deciso di pubblicare un volume che fosse una sorta di baedeker per orientarsi tra le innumerevoli lapidi collocate in Palazzo Estense. E guardarle con maggiore consapevolezza.

Affidato il volume all’esperta e fine Serena Contini, che ha già realizzato diversi volumi di apprezzabile qualità, e che a questa fatica ha dedicato cura e intelligenza, ora finalmente vede la luce. Una “gallery” che parte dalle prime lapidi risorgimentali e arriva a grandi martiri del secolo scorso, come il grande Calogero Marrone, eroe dimenticato, e i giudici Falcone e Borsellino, assassinati dalla mafia.

Titolo del volume “Il lapidario di Palazzo Estense a Varese. Storia di uomini e di eroi”, un’opera che sarà presentata al Salone Estense, sabato 18 giugno, alle ore 11. Interverranno la curatrice, il sindaco Attilio Fontana e due dei tre saggi che a Varese avevano il compito di individuare iniziative e proposte a sfondo risorgimentale: parliamo di due storici di vaglia, come Giuseppe Armocida e Robertino Ghiringhelli.

7 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi