Varese

Mauro Della Porta Raffo assessore alla Cultura?

Mauro Della Porta Raffo

Fervono le trattative tra i partiti in vista della formazione della giuna comunale presieduta dal sindaco Attilio Fontana. E tra gli assessori girano nomi e si fanno ipotesi.

Domani mattina l’ex candidato sindaco Mauro Della Porta Raffo presenerà la sua autocndidatura ad assessore alla Cultura del Comune di Varese.

“Per il bene di Varese e dei Varesini - anticipa Mdpr – essendo l’unica persona in grado di ricoprire adeguatamente l’incarico come dimostra tutto il mo operare, sono disponibile ad assumere il ruolo di assessore alla Cultura, ovviamente deltutto gratuitamente (non fosse possibile, devolvendo ogni compenso alla Caritas locale)”.

Proegue Raffo: “Non dubito che tutti coloro che saranno chiamati a far parte della futura giunta quanto al compenso si comporteranno allo stesso modo”.

5 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti a “Mauro Della Porta Raffo assessore alla Cultura?

  1. sergio il 6 giugno 2011, ore 11:27

    Ma sì. Mauro Della Porta Raffo e i suoi mille nomi e cognomi possono stare tranquilli: se non sarà dato a lui, l’assessorato alla cultura sarà comunque dato a un perdente…

  2. franco cozzi il 6 giugno 2011, ore 15:26

    autocandidatura? le elezioni hanno già dato un responso interessante in merito a mauro della porta raffo ed al suo gradimento come politico. a questo punto preferirei ibba… almeno uno capace di organizzare delle feste…

  3. Giuseppe Vuolo il 6 giugno 2011, ore 17:28

    Evidentemente il MDPRF e’ uno che si annoia tanto..ed allora ha bisogno di passare il tempo con queste sparate neo-futuriste. L’unica cosa da temere e’ l’escalation.
    Cissa’, magari la prossima volta tentera’ di prendere il volo dal Campanile del Bernascone indossando le ali disegnate da Leonardo Da Vinci, al grido “Solo io so volare !!!”

  4. Tommaso il 6 giugno 2011, ore 18:10

    Beh, almeno è modesto: “Essendo l’unica persona in grado di ricoprire adeguatamente l’incarico come dimostra eccetera eccetera”.

  5. mauro della porta raffo il 7 giugno 2011, ore 18:05

    Non sono modesto nè umile.
    Questi due difetti, contrariamente a tutti gli altri, non mi appartengono.
    Mauro della Porta Raffo

  6. Paolo Franchini il 8 giugno 2011, ore 10:16

    La tentazione è forte, se non di più. Per questo, non resisto.
    Tralasciando (volentieri) il tema del contendere, quindi, mi permetto di “bacchettare” il Gran Pignolo: l’accento era da utilizzare “acuto”.
    Lei, invece, l’ha piazzato “grave”.
    Un po’ come il suo errore.

  7. Più pignolo del Gran Pignolo! « Paolo Franchini il 8 giugno 2011, ore 17:00

    [...] Questa la mia replica a un suo commento di ieri (sul cui contenuto non mi pronuncio) seguito a un articolo apparso su VareseReport. Chi volesse capire meglio come si è arrivanti a tanto, può cliccare qui. [...]

  8. franco cozzi il 8 giugno 2011, ore 19:16

    che sputtanamento gran pignolo!

Rispondi