Regione

Giornata mondiale ambiente, in bici al Parco Nord

Attività al Parco Nord

Una biciclettata fra sentieri e sentierini del Parco Nord e una bella festa con adulti e piccini. La Giornata mondiale per l’ambiente non poteva certo passare inosservata tant’è che l’assessore regionale ai Sistemi verdi e Paesaggio, Alessandro Colucci, ha deciso di festeggiare questa ricorrenza facendola coincidere con la cerimonia di chiusura di “Di parco in Parco”.

Di buon mattino, dunque, sfidando qualche nube minacciosa, tutti in bici alla scoperta dei segreti del Parco Nord Milano. A guidare la carovana l’assessore Colucci, “scortato” dalle Guardie ecologiche volontarie (Gev) e poi tutti coloro, grandi e piccoli, che non si sono fatti spaventare da un tempo non proprio clemente.

Qualche pedalata ed ecco già le prime scoperte: il Parco Nord ospita oltre 300 specie di flora, 60 di funghi, 180.000 alberi, decine di uccelli rari, fra i quali spiccano il gufo e il picchio rosso, e piccoli animaletti come il riccio e il ghiro. C’è spazio ovviamente anche per rettili e anfibi, con rane di tutti i tipi. Chi ama stare all’aria aperta può godere di 2,5 milioni di mq di aree attrezzate a verde pubblico, 20 km di piste ciclabili, 14 campi da bocce, 1 percorso vita di 12 stazioni e 3 aree giochi. I pensionati al Parco Nord hanno messo la propria base coltivando con cura quasi maniacale 250 orti. Il tutto ovviamente sotto lo sguardo sempre vigile delle 40 Gev: “il vero motore di questo splendido Parco” le ha definite l’assessore Colucci.

La manifestazione ”Di parco in Parco” che, giunto alla sesta edizione, quest’anno ha proposto oltre 180 iniziative su tutto il territorio regionale. “Vogliamo promuovere le nostre bellezze ambientali – ha detto Colucci – per sensibilizzare tutti i cittadini a conoscere sempre di più un sistema verde tra i più completi e variegati di tutta Europa”. “Stiamo parlando – ha aggiunto – di un paesaggio fatto di boschi e foreste, particolari aree fluviali e di una vastità e varietà enorme di biodiversità”.

Una ranocchia, opera di Alessia – 3° elementare a Paderno Dugnano – è stata scelta, fra le numerosissime proposte ricevute, come la nuova mascotte di “Di Parco in Parco”. A lei e a Sara, la seconda classificata con il suo “Martin Pescatore” il premio della Regione Lombardia e i complimenti di tutti i partecipanti. L’assessore Colucci, concludendo la festa, ha premiato anche gli ortisti che, per l’occasione, hanno presentato le loro ultime invenzioni: carriole coltivate proprio come fossero veri orti. In un trionfo di colori e profumi, premi e attestati anche per loro.

L’assessore Colucci ha definito “l’altra Lomardia” quella parte di Regione, circa il 30% del totale, coperta da verde. “E’ la Lombardia amante della natura – ha detto – che sa convivere ed è parte integrante e indispensabile della Lombardia produttiva e laboriosa. Questo vogliamo che rappresentino i nostri parchi: le due facce della stessa medaglia, perché coniugare rispetto e salvaguardia dell’ambiente e sviluppo economico è possibile”.

5 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi