Luino

Diplomati primi 20 possessori di cani “morsicatori”

Conoscere, capire e vivere meglio con il proprio cane: il corso di formazione ha “diplomato” i primi venti possessori di cani della provincia. Questo potranno ora ricevere dall’Asl il patentino reso obbligatorio dalle recente normativa. L’iniziativa è stata organizzata da Comunità Montana, su delega dei 34 Comuni delle Valli del Verbano, in collaborazione con Dimensione Animale di Luino Onlus.

Un rottweiler

La formazione ha attuato in tempi rapidi le norme previste dall’Ordinanza ministeriale del 22 marzo 2011 che ha confermato l’obbligatorietà del patentino per i possessori di quei cani che l’Asl individua come morsicatori (il termine usato è, in realtà, quello di ”cani impegativi”). La finalità è quella di migliorare il sistema di prevenzione a tutela dell’incolumità pubblica, assicurando ai detentori e proprietari di cani un’adeguata preparazione in grado di migliorare la capacità di gestione degli animali e ridurre i rischi di aggressione e morsicatura.

Il testo indica 24 mesi di tempo per permettere ai Comuni di organizzare gli incontri di formazione ed ai proprietari di frequentare le lezioni. Conoscere, capire e vivere meglio con il proprio cane è iniziato a fine aprile ed è stato il primo a partire in provincia di Varese. Il corso appena terminato è stato approvato dal Dipartimento di prevenzione veterinaria dell’Asl. Coloro che hanno ricevuto l’attestato di frequenza, che dimostra le competenze acquisite, potranno quindi ricevere dall’Asl il patentino previsto dalla normativa vigente.

Durante gli incontri, tenuti da medici veterinari registrati presso l’elenco del Ministero della Salute, si è voluto innanzitutto sfatare le credenze inesatte, errate e pericolose sui cani per poi illustrare i sintomi di allarme nel comportamento ed indicare come comportarsi in tale evenienza. La formazione è stata completata con esempi pratici di comunicazione efficace con l’animale e sono state infine fornite indicazioni sulle figure professionali di riferimento a cui potersi rivolgere e sugli obblighi di legge che un buon proprietario è tenuto a rispettare.

“Sono molto soddisfatto dell’esito del corso” conclude il Presidente di Comunità Montana Marco Magrini. “Si è registrato un buon numero di iscrizioni, la frequenza è stata assidua e tutti i partecipanti hanno superato il test finale. E’ quindi nostra intenzione ripetere l’iniziativa per offrire un servizio ai Comuni, a cui è stata delegata l’incombenza di organizzare i corsi, ed ai cittadini che hanno l’obbligo di una formazione riconosciuta.”

 

1 giugno 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi