Gavirate

Campionato italiano, ai remi anche i diversamente abili

La presentazione del Campionato

Un appuntamento con l’eccellenza remiera in quel di Gavirate, il prossimo weekend. Un fine settimana, il 4 e 5 giugno, dedicato al Campionato italiano di canottaggio per alcune categorie che trasformerà Gavirate in un “Paese coi remi”. Ad organizzare il Campionato italiano, la Canottieri Gavirate, che al suo petto può attaccare una medaglia di grande valore: è reduce infatti dall’avere organizzato la Regata Internazionale Adaptive Rowing, lo sport del remo praticato dai diversamente abili.

Questa volta, in collaborazione con la Provincia di Varese, la manifestazione prevede che nelle acque del Lago di Varese scendano più di mille atleti ai remi, con provenienza da 120 società italiane. 46 i titoli in palio che si contenderanno, in 160 regate, le categorie Ragazzi, Under 23, Esordienti e, ancora una volta, Adaptive Rowing. Le prove saranno disputate sulla distanza olimpica, 2000 metri, tranne nel caso dei diversamente abili, che gareggeranno su 1000 metri.

Diverse le novità di questo appuntamento, che si svolgerà nell’area tra Torre d’Arrivo e Lido. Proprio sul traguardo, saranno posizionate le tribune e i tifosi avranno la possibilità di seguire le gare comodamente seduti, come fossero allo stadio. E le premiazioni saranno fatte su un palco sospeso sull’acqua.

L’Assessore allo Sport Provinciale, Giuseppe De Bernardi Martignoni, ha confermato la soddisfazione istituzionale nutrita nei confronti del canottaggio: “Questo evento riporta l’Italia in Provincia di Varese. L’organizzazione del Campionato Italiano conferma il lavoro sinergico che da anni sta caratterizzando questo sport. Il canottaggio sta rilanciando il nostro territorio e noi ci crediamo molto”.

Soddisfazione palpabile da parte dell’Assessore allo Sport del Comune di Gavirate Nicola Tardugno. “Gavirate è stata soprannominata paese coi remi e questo ci riempie d’orgoglio. Il canottaggio sul nostro territorio è un’eccellenza, basti pensare che anche i privati hanno messo a disposizione le proprie aree per questo evento. In chiusura un grande in bocca al lupo ad Antonio Bassi, ritornato alle redini del Comitato Regionale”.

Ito Giani, Segretario del CONI Provinciale, ha invece posto l’accento sul valore dell’evento. “Questa manifestazione incarna gli ideali del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Ci sono tanti giovani che rappresentano la base dello sport e atleti di livello con obiettivi internazionali”.

Giovanni Calabrese, nei panni di Consigliere FIC, ha rinnovato l’apprezzamento nutrito per i laghi provinciali. “In questi due anni e mezzo di mandato ho sempre sostenuto le candidature per gli eventi sul nostro territorio. Il Campionato sarà di grande valore tecnico, in acqua ci saranno i campioni del prossimo quadriennio”.

È stato Antonio Bassi, appena riconfermato nella carica di Presidente, a rappresentare il Comitato FIC Lombardia. “Ottenere eventi di livello in terra varesina non è quasi più difficile, questo grazie al lavoro svolto con forte spirito di gruppo. Anche a livello turistico non manca nulla, quindi un supporto logistico a 360°. Al Campionato saranno presenti tre Consiglieri Regionali, tutti varesini. Gavirate è un’eccellenza remiera, in bocca al lupo per l’organizzazione. In chiusura voglio ringraziare Nicola Tardugno che mi è stato vicino in questi mesi difficili”.

Forte determinazione da parte del Presidente della Canottieri Gavirate Pierumberto Perucchini. “La macchina organizzativa sta procedendo al meglio grazie ad un gruppo affiatato di veri appassionati che vuole lasciare un buon ricordo ai partecipanti. A livello societario cercheremo di confermare i risultati passati, i 7 titoli del 2010 non saranno impresa semplice”.

30 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi