Varese

Colombo (Pdl): Fontana e la casa del centrodestra

Attilio Fontana

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di Aldo Colombo, coordinatore del Pdl di Varese, sul dibattito politico attorno alla campagna elettorale e al ballottaggio.

Caro Direttore,

le notizie delle ultime ore attestano come attorno ad Attilio Fontana si sta ricomponendo la casa del centrodestra varesino che raccoglie le più genuine forze locali moderate, liberali e popolari.

Questa casa che si è inizialmente basata sui muri portanti del Popolo della Libertà e della Lega Nord vede ora l’importante apporto di un pilastro fondamentale come l’UDC  e altre colonne come l’Unione Italiana e  la Democrazia Cristiana Lombardia. Dietro queste sigle di partito non ci sono persone ignote ma cittadini che hanno speso energie per proporre una loro idea di città che ora vedono meglio tutelata da Attilio Fontana e da chi lo affianca.

Fa onore a queste persone, che ringrazio e di cui apprezzerò la collaborazione nel futuro governo della città, l’aver fatto una scelta di campo mentre è sicuramente ingrato il giudizio dei rappresentanti del Partito Democratico che li tacciano di ogni defandezza, ora che non hanno optato per il sostegno al centrosinistra, mentre fino a pochi giorni fa li lusingavano.

Da qualche giorno, o meglio da quando Nichi Vendola col suo comizio ha dato la linea politica al centrosinistra varesino,  i toni della campagna elettorale dei sostenitori di Luisa Oprandi stanno diventando sempre più aspri e calunniosi contraddicendo i roboanti inviti di qualche settimana fa alla correttezza e al confronto democratico sui programmi.

Anche per questo non escludo che altri partiti possano manifestare il loro appoggio ad Attilio Fontana.  Il programma elettorale di Movimento Libero, ad esempio, è sicuramente più affine a quello del centrodestra che non a quello dei contendenti di sinistra.
Non escludo nemmeno che i grillini del Movimento Cinque Stelle votino Attilio Fontana per avere la possibilità di vedere un rappresentante seduto in Consiglio Comunale che invece non avrebbero (a causa del basso quoziente elettorale) qualora vincesse il centrosinistra.

Ma i commenti dei varesini che incontriamo in questi giorni nelle strade e nelle piazze ci inducono a pensare che sono molti anche coloro che pur avendo votato a sinistra al primo turno elettorale voteranno ora per Attilio Fontana avendo meglio appreso quali sono i riferimenti politici dei nostri contendenti cui Nichi Vendola e Antonio di Pietro indicano la strada per amministrare la nostra Varese. Non possiamo permettercelo. Per questo votiamo Attilio Fontana.
 
Aldo Colombo
Coordinatore PDL Varese

26 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi