Sport

Sei Giorni delle moto storiche pronta al decollo

L'assessore alla Cultura, Francesca Brianza

La Varese-Campo dei Fiori/Coppa dei Tre Laghi non è più sola tra i revival di grandi eventi del passato che vedono protagonista Varese. Venerdì 3, Sabato 4 e Domenica 5 Giugno 2011 si celebra il 60° Anniversario della Sei Giorni Internazionale di Varese per Motostoriche, una passerella aperta a tutti i possessori di due ruote a motore datate dal 1913 al 1970: iscrizioni sono ancora aperte per pochi giorni. (www.seigiornivarese.it).

A far da regista all’evento motociclistico è il Club Auto Moto Storiche Varese che, con Ariel Motor Club Italia di Saronno, il patrocinio e il supporto della Provincia di Varese e la collaborazione di Registri Storici di Case motociclistiche (come Aermacchi), Musei storici del territorio (come Frera Tradate e Volandia Malpensa) e Motoclub di grande dinamismo e tradizione (come quelli legati al marchio MV Agusta), stanno realizzando un sogno.

Il revival della Sei Giorni Internazionale di Varese per Motostoriche è un progetto ambizioso di valorizzazione del patrimonio tecnologico legato al Territorio e alla Motocicletta, una storia straordinaria che il mondo ci invidia: dal 1895 ad oggi il Varesotto ha dato i natali a ben 38 marchi di motociclette, alcune sperimentazioni artigianali altre vere e proprie industrie.

Il “Progetto Sei Giorni” sta per divenire realtà ed intende riproporre lo spirito e i protagonisti di una memorabile competizione di Moto Enduro internazionale che, dal 18 al 23 settembre 1951, fu un kolossal che andò in scena da Varese con una maratona enduristica di 2000 km., da Varesotto al Novarese e Biellese, dalla Brianza alle valli Comasche e Bergamasche. Vi presero parte 250 centauri di una ventina di Nazioni, con squadre ufficiali e piloti professionisti. Il Club Auto Moto Storiche Varese e molti club associati si sono buttati a capofitto nella rievocazione motociclistica fedele alla storia, proprio come sta avvenendo da vent’anni per la Varese-Campo dei Fiori per auto storiche, che quest’anno verrà rievocata l’8-9-10 luglio 2011 (www.varesecampodeifiori.com)

Venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 giugno 2011 l’itinerario valorizzerà il Varesotto, sconfinerà tra Novarese e Verbano-Cusio-Ossola, prenderà il via nelle tre tappe da dimore storiche e nuclei antichi di mirabile bellezza, in un mix ben riuscito di promozione Culturale, Turistica, Ambientale, Sportiva e Tecnologica.

Si toccheranno poli di grande significato motoristico: dal Museo Frera di Tradate a Volandia di Malpensa, si valorizzerà i registri storici Aermacchi e MV Agusta, gruppi di collezionisti e tanti motoclub. “Puntiamo ad una cavalcata culturalmente valida e divertente, di promozione turistica e di valori storici e sportivi – hanno precisato gli organizzatori -. Il Varesotto è celeberrimo nel mondo per le creazioni motociclistiche, per l’industria, l’artigianato e lo sport legato alle due ruote. Vorremmo veder rappresentate, in una tre giorni indimenticabile, differenti esperienze di sella: puntiamo alla presenza di moto prodotte dal 1913 al 1970, purchè appartenenti ad una Marca che abbia partecipato ad una Sei Giorni Motociclistica. Ci riferiamo a marchi storici del Varesotto, della Lombardia e d’Europa: Aermacchi, Ariel, Bianchi, Bmw, Bsa, Frera, Ganna, Gilera, Harley, Husqvarna, Indian, Mondial, Morini, MV Agusta, ecc. Una passione a 360° per rivivere un grande evento che pose Varese, sessant’anni fa, alla ribalta del mondo. Il nostro scopo è di valorizzare l’amore per la moto in ogni sua forma tecnologica e culturale e quelle industrie, poli museali e sedi di club di cui il Varesotto è celebre nel mondo”. Moto ammesse: dal 1913 al 1970. Quattro categorie: motociclette, sidecar, cyclecar (3 ruote) e scooter. Enti patrocinatori:Provincia di Varese e 75 comuni delle Province di Varese, Novara e VerbanoCusioOssola. Club & Organizzatori: Auto Moto Storiche Varese ed Ariel Motor Club Italia di Saronno, rappresentati all’interno del Comitato Organizzatore dai due presidenti, Angelo De Giorgi (che rivestirà anche l’incarico di Direttore dell’evento) ed Ariel Atzori. Altri membri del Comitato: Enrico Minazzi (presidente del Registro Storico Italiano Aermacchi), Armando Bonfiglio (uno degli organizzatori di vari circuiti nel Gallaratese (Motoclub MV di Cascina Costa), Alessandro Pozzi e Luca Magni (soci e consiglieri del Club Varese AutoMotoStoriche), Marco Tiefenthaler, Pierluigi Montalto (presidente del Comitato Organizzatore).

Club collaboratori: Fondazione Museo Frera di Tradate, presieduta da Gino Restelli (grande appassionato di cultura motociclistica e collezionista) e di cui fanno parte anche Pietro Allievi (esperto Frera e perito restauratore di motociclette d’epoca) e Carlo Uslenghi (segretario). Moto Club di Lesa, presieduto da Mario Comerio (presidente) ed Arturo Lanza (vice presidente). Moto Club “Nino Manzoni” di Germignaga, responsabile dell’ospitalità concorrenti a Luino. Moto Club di Gemonio, che si occuperà della movimentazione ed opera commissari di percorso. Vespa Club di Varese (presieduto da Alfio Maci, coadiuvato da Abino Cereda e Stefano Marconi), che presidierà la mostra statica di Sabato 4 giugno in Corso Matteotti a Varese e gestirà la segnaletica della città.

Ecco i percorsi:

Venerdì 3 Giugno 2011

Partenza da Varese, ore 13.00, da Villa Recalcati, sede della Provincia di Varese;

Si solcherà Valganna e, raggiunto Cugliate Fabiasco, ci si inerpicherà sino alla località Sette Termini, ove sono ancora presenti incisioni rupestri. Scesi lungo i tornanti di conifere a Montegrino, si raggiungerà Luino, ove il Moto Club “Nino Manzoni” organizzerà l’accoglienza dei partecipanti.

La manifestazione transiterà poi a Porto Valtravaglia, Castelveccana, Laveno Mombello, Ispra, Angera, ove si consumerà la sosta ristoratrice presso l’Agriturismo Il Vecchio Castagno, che offrirà frullati e gelato di produzione propria ai concorrenti.

Si ripartirà per Taino, Lentate Verbano, Osmate, Ternate, Varano Borghi, ove si imboccherà uno sterrato di circa 3 km, che conduce, prima alla solitaria località denominata “Mon Chery”, poi al caratteristico borgo rurale di Cuirone.

Qui si ritornerà sull’asfalto per raggiungere Cimbro e Crugnola, ove si imboccherà il suggestivo e bucolico sterrato che condurrà i concorrenti sino alla rinascimentale Cappella di S.Gaetano.

Si accederà infine alla magnifica vallata della Piana di Vegonno / Azzate per poi attraversare l’omonimo borgo rurale e giungere al belvedere “Ghiringhelli” di Azzate, ove i partecipanti potranno ristorarsi con un fresco aperitivo, preludio della cena che si terrà in serata al ristorante “Il Passatore” di Varese.

Sabato 4 Giugno 2011

Partenza da Corso Matteotti, “cuore” della città di Varese, dalle ore 9.00.

Si percorre la SP17, si raggiungerà Somma Lombardo e l’alzaia “Belvedere” di Sesto Calende, che permetterà di raggiungere il confine piemontese lambendo l’alveo fluviale del Ticino.

Dopo essere transitati dalla statua del “S.Carlone” di Arona si raggiungerà Lesa ove il Moto Club di Lesa delizierà i partecipanti con una simpatica sosta ristoro.

Si ripartirà dunque alla volta di Stresa per poi raggiungere Cambiasca ove si consumerà il pranzo presso l’agriturismo “Al Motto”, splendida oasi faunistica che ospita vari esemplari di cervo, daino, lince, cinghiale, lepre.

I partecipanti riavvieranno le proprie pedivelle alla volta di Pian Cavallo, solitaria altura ombreggiata da splendidi boschi di conifere, per poi scendere a Cannero sino a raggiungere Intra, ove si imbarcheranno per raggiungere Laveno a bordo del traghetto riservatoci dalla Navigazione Lago Maggiore.

Si transiterà dal campo volo di Calcinate del Pesce, ove si percorrerà la pista di decollo contestualmente all’esposizione di alianti storici; proseguendo alla volta del piccolo rinato borgo di Mustonate sino a raggiungere Varese, ove si consumerà la Cena di Gala sul Lungo Lago.

Domenica 5 Giugno 2011

Partenza da Corso Matteotti di Varese alle ore 9.00, dopo aver transitato per il medioevale centro storico di Arsago Seprio, ove la locale Pro Loco delizierà i partecipanti con simpatiche sorprese, si raggiungeranno ben tre musei: Volandia ex Officine Caproni di Malpensa, MV Agusta di Cascina Costa e Frera di Tradate; qui si affronterà una simpatica gimcana al ritmo del Civico Corpo Musicale di Tradate. Pranzo, premiazione e commiato ai partecipanti presso il ristorante “Il Cenacolo” di Vengono Inferiore (località Pianbosco, altopiano-pineta).

24 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi