Varese

Festa della polizia a Varese, un anno di grande impegno

Si esegue l'Inno nazionale

Una Festa della polizia che a Varese ha richiamato tanti cittadini nella splendida cornice dei Giardini Estensi. Sul palco d’onore le autorità, davanti ad una lunga fila di agenti schierati lungo il viale principale dei giardini. Un picchetto d’onore che presentava divise, armi e attrezzi delle varie specialità della Polizia, in una fila che terminava con un elicottero della Polizia e che rimandava ad una serie di stand che illustravano le diverse attività svolte dagli agenti nel contrasto della criminalità.

Ad inaugurare la serie di interventi il questore di Varese, Maurizio Cardona, che ha ricordato la legge di riforma della polizia n° 121 del 1981, una legge importante che compie 30 anni e che ha segnato, come ha ricordato il questore, “un vincolo più saldo tra cittadini e polizia”. Cardona ha ricordato come quest’anno le forze dell’ordine, e in particolare la polizia, a Varese siano state impegnate a vigilare cion successo su grandi eventi, dal vertice dei ministri dell’interno alle tante manifestazioni sportive. Una presenza, ha continuato il questore, improntato a “impegno, professionalità e coraggio”.

E’ poi intervenuto il capo della polizia, Antonio Manganelli, che ha detto che si dovevano spegnere 159 candeline in occasione del compleanno di oggi. Un’occasione, questa giornata, per fare un bilancio di un’attività che si caratterizza, ha detto Manganelli, “per avere portato ad un decremento della delittuosità e per condurre un attacco frontale nei confronti della criminalità organizzata e all’eversione”.  Al termine del suo intervento, il capo della polizia si è complimentato con il ministro Maroni. “Posso farlo perchè non devo più fare carriera”.

Infine ha preso la parola il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, che si è concentrato sulle iniziative per combattere la Mafia Spa. Il ministro ha elogiatole iniziative condotte in porto dal governo (come i 20 miliardi di euro sequestrati), ma ha anticipato che sarà presto portato in Consiglio dei ministri un testo unico che raccoglie le leggi antimafia approvate negli ultimi 30 anni. Per Maroni, “Varese e l’aeroporto di Malpensa sono punti sensibili”, ma il coinvolgimento dei soggetti del territorio, a partire dai sindaci, ha portato ad una diominuzione dei reati nel 2010 sul 2009 e nei primi mesi del 2011 sul 2010. Ma Varese si prepara anche ad affrontare, in termini di ordine pubblico, le novità che si stanno profilando, come la possibilità che il Varese possa andare in serie A.

Al termine degli interventi, sono state consegnate benemerenze agli agenti che si sono distinti per coraggio e abnegazione nel compiere il loro dovere. Dopo, l’ensemble Malipiero, sorto nell’ambito del Liceo Musicale, ha eseguito anche l’Inno di Mameli. E poi il ministro si è recato in visita agli stand dove si è interessato alle ultime novità nel campo delle indagini e della repressione dei reati.

21 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Festa della polizia a Varese, un anno di grande impegno

  1. rosanna marras il 22 maggio 2011, ore 10:26

    siamo felici e colmi di orgoglio perchè nostro figlio è un poliziotto ,abbracciamo idealmente ognuno di voi.bravi.grazie per quello che fate in silenzio ogni giorno

Rispondi