Politica

Movimento Cinque Stelle, la new entry delle elezioni

Comizio di Beppe Grillo a Varese

Tra le vere novità del voto amministrativo dello scorso weekend, i grillini. Successone a Bologna, ma anche in Lombardia il Movimento 5 stelle è andato bene. E’ il caso di Varese, dove entra in Consiglio il candidato sindaco Francesco Cammarata, che come candidato ha ricevuto 1288 voti (3,16 voti), mentre la lista del Movimento Cinque stelle ha ricevuto a Varese 1128 voti (3,18). 

A Busto Arsizio i grillini hanno conseguito un grande consenso. Oltre 2035 voti per la Lista Civica del Movimento 5 Stelle e 2220 preferenze al candidato sindaco. Dicono gli esponenti del movimento di Busto:  ”sono un risultato stupendo, siamo la quarta forza politica a di Busto Arsizio”. Entra dunque in Consiglio Giampaolo Sablich. “Il Movimento 5 Stelle sperava nel risultato ottenuto e ci ha creduto fino in fondo. Sentiamo il dovere, ora che siamo giunti al termine delle elezioni, di dover ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto”, dicono i grillini.

Continuano: “Ringraziamo coloro che hanno partecipato alla stesura del Programma Partecipato e alla votazione del Portavoce del Movimento. Ringraziamo tutti i cittadini di Busto che hanno firmato per la presentazione della lista durante i tantissimi banchetti fatti nelle piazze. Ringraziamo gli autenticatori delle firme e gli uffici comunali per la disponibilità e l’assistenza prestataci, tutti gratuitamente. Ringraziamo tutti gli amici che hanno reso possibile con il loro impegno ed aiuto il comizio elettorale del 3 maggio 2011. Ringraziamo infine tutti coloro che hanno votato per il Movimento, convinti in un loro sostegno alle battaglie e alle iniziative future del movimento. Presto saremo on-line con nuove funzionalità del sito www.bustoa5stelle.it, che conterrà gli strumenti di partecipazione diretta di cui siamo grandi sostenitori”. Concludono: “Loro non molleranno mai… noi neppure (ma gli conviene?)”.

18 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Movimento Cinque Stelle, la new entry delle elezioni

  1. ROBERTO GERVASINI il 19 maggio 2011, ore 08:43

    Caro Direttore, la cosa che piu’ diverte è la totale assenza di valutazioni su un fatto incredibile, il successo della Lista Civica di Luisa Oprandi al 4 per cento a Varese. La lista ha avuto successo perchè ?
    Ma i piu’ partitocratici son proprio i giornali.
    Saluti.

  2. filippo il 19 maggio 2011, ore 12:54

    Mi permetto di rispondere al lettore Gervasini. Due fatti: se il nome di Grillo non fosse associato al Movimento 5 Stelle non staremmo qui a parlare di una formazione che probabilmente avrebbbe lo zero virgola o forse l’uno per cento. Dall’altro lato, invece, la tattica del centrosinistra di affidarsi alle liste civiche (e non come Pd e basta) funziona limitatamente alla singola tornata elettorale: il risultato della Oprandi a Varese e di Guenzani a Gallarate è certamente importante ma dettato dalla situazione. Detto questo sia Grillo che la Oprandi ragionano comunque con criteri partitocratici: il comico grazie alla notorietà e all’esposizione mediatica, la Oprandi come leader di una coalizione capace di dare nome ad una lista. Cose che prima di 16 anni fa non si sarebbero mai immaginate. Ma che appunto rispondono alla logica dei partiti di oggi.

Rispondi