Varese

“Vi lovvo”. Il messaggio di Ibba ai neo-elettori

Il candidato sindaco Flavio Ibba

Come gli Emo a Zelig, anche il candidato sindaco Flavio Ibba dice ai giovani: “Vi lovvo”.  Lo dice e lo scrive, su un mega-striscione colorato, che è stato appeso questa mattina in via XXV Aprile. Ennesimo “flash mob” di questo candidato che, sostenuto dai partiti nazionali dell’Adc e della Dc, continua a basare la sua campagna elettorale per la poltrona più alta di Palazzo Estense su azioni “mordi e fuggi”. Questa mattina, per diffondere una “lettera aperta” ai giovani elettori varesini, Ibba, accompagnato dai suoi sostenitori, ha alzato un grande striscione con l’espressione del terzetto che, nella popolare trasmissione, lancia tormentoni giovanili. E ha fatto, con le mani, il gesto del cuore.

Escono i ragazzi da scuola, si avvicinano, leggono la lettera aperta. “Non importa se molti di loro non sono ancora maggiorenni – dice il candidato sindaco -. Credo di potere rappresentare esigenze e bisogni dei giovani varesini, che possono trovare in me un punto di riferimento”. No a quella che Ibba definisce “ottica geriatrica” (che appartiene ai politici da 60 anni in su). E contro di loro, continua Ibba nella lettera aperta, è venuto il momento di “rottamarli”. A conclusione della lettera, Ibba scrive: “Sostenetemi col vostro voto, e comunque, mi raccomando, votate consiglieri giovani!”.

Appelli elettorali, slogan, striscioni colorati. E nel frattempo, Ibba sta organizzando la festa di fine campagna elettorale. In piazza Carducci, assicura Ibba, “spaccheremo”.

9 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi