Varese

Italiani, forza e coraggio. Mostra di Lotti a Duetart

Da sinistra Attilio Fontana, Giorgio Lotti e Carlo Fontana

Si è inaugurata a Varese, presso la Duetart, “L’Italia e gli italiani”, galleria di immagini, volti, luoghi, situazioni che l’obiettivo di Giorgio Lotti ha immortalato in tanti anni di professione (sarà visibile fino al 4 giugno). Clic rivolti ai suoi connazionali, cercando di coglierne il dettaglio più sconosciuto, l’attimo inaspettato, lo sguardo di gioia o di dolore. Sappiamo che Lotti è un maestro, e che di immagini sue, è pieno il mondo. Ma questa volta, in queste fotografie in bianco e nero e a colori, forse c’è qualcosa di più e di diverso.

Nella galleria, inaugurata questo pomeriggio dallo stesso autore, insieme a due Fontana, il sindaco Attilio e l’ex sovrintendente del Teatro alla Scala Carlo,  sono numerose le immagini legate al mondo del cinema e dello spettacolo. Da un misterioso Marcello Mastroianni ai momenti di un set di Fellini, ma anche un meditabondo Berlinguer e un ministro Maroni che salta in mare in pantaloncini da bagno. Non solo, riflettori e paillettes: ci sono anche momenti di tragedia nazionale, come i funerali per il terremoto del Friuli.

Dice Lotti: “Gli italiani hanno i paesaggi più belli, la cucina migliore, i monumenti più preziosi, l’arte più interessante, eppure si sono ridotti male”. E’ quasi uno sfogo, quello del fotografo al vernissage, su una condizione di miseria nazionale. Una situazione deprimente, alla quale però non ci può adattare. Ecco allora la necessità di soffermarsi sui personaggi e i momenti che possono segnalarci delle vere eccellenze, dei grandi personaggi, dei momenti di vera unità, dei momenti divertenti e di gioia. Insomma, la mostra sembra nascere da un momento di indignazione, ma appare anche come un atto di fiducia e di coraggio nei confronti degli italiani.

Che nonostante tutto e tutti, certamente, ce la possono fare a diventare migliori.

7 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi