Varese

Zagatto: “non è una discarica”. Ma non ci sono solo foglie

Un pezzo di ferro sotto la montagna

Arriva una smentita, rispetto alla discarica segnalata a Villa Mylius, da parte dell’assessore al Verde Pubblico Gladiseo Zagatto, il quale precisa che         “non si tratta assolutamente di una discarica ma di materiale vegetale sminuzzato e depositato negli anni ad utilizzato oggi dai giardinieri per concimare i prati e le aiuole del Parco Mylius”.

Zagatto dice poi una cosa che non corrisponde a verità: “si esclude – dice Zagatto – la presenza di altro materiale che non sia di origine vegetale”. Al contrario delle affermazioni dell’assessore, come le stesse Gev ci hanno segnalato nel corso del sopralluogo di questa mattina, è evidente una sbarra di ferro che fuoriesce dalla base della montagna di detriti (come la foto realizzata questa mattina documenta al di là di ogni dubbio).

Infine l’assessore Zagatto dice che “attualmente il verde pubblico si è accordato per l’utilizzo di questo humus anche per fertilizzare la collina degli ulivi al Monte Bernasco, a Villa Toeplitz e in altri parchi comunali oggetto di risemine”. E aggiunge: “qualora qualcuno volesse utilizzare tale materiale per uso giardinieristico hobbistico prenda contatti con l’Attività Verde Pubblico, precisamente al tel. 0332-255356-374 355, fax 0332/255340, e-mail pietro.cardani@comune.varese.it, per accordarsi”.

5 maggio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi